Irruzione Casa Pound, gesto vergognoso e violento

Irruzione Casa Pound, gesto vergognoso e violento

“Un gesto vergognoso e violento, che condanniamo senza se e senza ma”. Così il Gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, dopo l’irruzione in aula da parte di esponenti di Casa Pound, mentre la VI Commissione era impegnata nella discussione del Programma immigrazione.

“In barba a ogni controllo sanitario e a ogni regola di riconoscimento, queste persone hanno forzato il blocco delle guardie all’ingresso del palazzo di piazza Oberdan e sono saliti in aula, dove peraltro non sarebbero potuti entrare, facendo il loro show per poi andarsene come se niente fosse accaduto” prosegue il Gruppo M5S.

“Per fortuna, non c’è stata violenza fisica, ma la stessa violazione di un’istituzione rappresenta di per sé un atto violento e grave – prosegue la nota -. Un episodio che pone anche un problema di sicurezza nell’accesso del Consiglio regionale: le conseguenze sarebbero potute essere più gravi”.

“Ci dissociamo, al di là delle successive scuse in aula, anche dalle parole del consigliere della Lega, Antonio Calligaris, che ai rappresentanti di Casa Pound ha apertamente detto che ‘ai migranti sparerebbe tranquillamente’. Riteniamo che su queste gravissime parole, il presidente Fedriga dovrebbe prendere provvedimenti – concludono i consiglieri del MoVimento 5 Stelle -. Una giornata davvero da dimenticare per il Consiglio regionale: ci auguriamo che episodi come questi non accadano mai più”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia