Irregolarità contributi Regione, non ci sono leggi perfette

“Un ringraziamento per l’apprezzabile lavoro delle Fiamme Gialle del Comando provinciale di Udine” viene espresso dai consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, dopo la notizia della scoperta di alcuni casi di irregolarità nell’ottenimento dei contributi a fondo perduto erogati dalla Regione. “È la dimostrazione che le polemiche su situazioni analoghe relative al Reddito di Cittadinanza sono strumentali e fondate sul nulla”.

“Non esistono leggi perfette, o modalità di assegnazione dei contributi prive di rischi sotto questo punto di vista – sottolinea il Gruppo consiliare M5S -, esistono solo cittadini onesti o meno. I controlli di questi giorni dimostrano che anche nell’isola felice del Friuli Venezia Giulia ci sono persone che approfittano della burocrazia per ottenere dei vantaggi non dovuti”.

“Questo può avvenire con il Reddito di Cittadinanza, con i ristori di Bini e Fedriga, con i buoni spesa erogati dai sindaci o, cosa ancor più fastidiosa, per quei boss della malavita che si fingevano invalidi per recepire le indennità. L’importante è fare i controlli, farne spesso, implementare laddove necessario il personale per farli, prevedere sanzioni severe in modo da dare soldi e aiuti solo a chi ne ha davvero bisogno”.






Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia