#IoStoConGratteri

IL MAXI PROCESSO DI GRATTERI CONTRO LA ANDRANGHETA E’ IL PIU’ IMPONENTE DEGLI ULTIMI 30 ANNI

Mentre tutta Italia parla da giorni di un’autentico citrullo, inutile e dannoso per il paese, in Calabria, tra misure di sicurezza eccezionali e giornalisti da ogni parte del globo, è in corso il processo più imponente degli ultimi 30 anni.
* Quattrocento capi d’imputazione
* più di 300 imputati
* un esercito di avvocati
* un plotone di giornalisti, sbarcati a Lamezia da mezzo mondo.
«Quest’aula – ha detto Nicola Gratteri, procuratore capo di Catanzaro e coordinatore della maxi inchiesta che ha portato alla sbarra le più influenti cosche di ndrangheta del vibonese – è un simbolo di tecnologia e legalità: rispettosa delle norme anticovid con mille persone sedute a distanza di sicurezza ed ha la possibilità di fare 150 collegamenti video in diretta».
A dimostrare che in Calabria, se si vuole, tutto si può fare.
Unica nota negativa: nessun Telegiornale (o altro mezzo di comunicazione) ha speso una sola parola a sostegno di questo straordinario uomo -Nicola Gratteri- che da solo sta sfidando la ndrangheta.

#IoStoConGratteri
#GratteriNonSeiSolo