Avete superato la soglia del masochismo. Dopo c’è la flagellazione.

“Credo siano un record assoluto, certamente in Italia e probabilmente nel mondo. Non oso dirle quanto mi è costato tutto questo, e a quanto sono ammontate le parcelle dei 105 avvocati e dei 30 consulenti di parte che ho dovuto impiegare. Farebbe troppa impressione”.

Non è uno scherzo. È Berlusconi su Twitter che riporta un passaggio dell’intervista rilasciata all’amico servo giornalista suo editore Sallusti. E Sallusti, tra Porro, Giordano, Belpietro e Del Debbio è considerato quello più imparziale.

Il signore in foto ha “subito” 86 processi, per un totale di 3672 udienze (alla maggior parte delle quali neanche si è presentato, simulando patologie o accampando altre scuse): mettendole in fila, si avrebbe un processo infinito, senza soste neppure a Natale.

Il bello è che lui sciorina tutti questi numeri per fare la vittima, invece di vergognarsene.

La notoria mancanza di pudore che, evidentemente, con l’età non invecchia.

Io un po’ ci speravo, sapete quella cosa dei bilanci esistenziali.

È vero, una bella ingiustizia. In un mondo giusto sarebbe stato giudicato per i reati che ha commesso, invece ha comprato tutto: sentenze, giudici, avvocati e leggi ad personam.

Che dire, un vero delinquente che ha scampato la maggior parte delle pene per prescrizione.

E tutti questi numeri lo confermano.

Sarebbe da sperare che sia un account parodia che va fiero dell’essere un delinquente colluso con la mafia.

Un truffatore.

Il “grande imprenditore” in pratica ci è costato a livello giudiziario un occhio della testa. Altro che ha dato lavoro a tanti.

Questo ha fatto lavorare tanti per un suo tornaconto personale e ha ridotto alla fame l’Italia con i suoi 40 anni di militanza politica. Ancora a 84 anni e mezzo continua, nonostante sia decaduto come senatore, a piazzare Brunetta, Gelmini e Carfagna al governo. Nel 2021.

E per quanto ci è costato, la magistratura non è riuscita neanche a mandarlo in galera, nonostante gli italiani e gli stessi mafiosi sappiano perfettamente chi sia.
Peccato che paghi anche qualcuno per scrivere queste cagate su Twitter, facendo finta di essere un giovincello social.

Pensate un po’: con tutti i suoi soldi, da colpevole, l’ha fatta franca perché ha potuto pagare le spese legali e non solo, mentre un povero cristo innocente a volte finisce in galera perché a stento ha l’avvocato d’ufficio e non può permettersi alcun privilegio.

Non solo. Il problema più grave è che Berlusconi ha contribuito più di qualsiasi altro, a diffondere in Italia una cultura dell’illegalità dove chi è indagato e “subisce” processi è un perseguitato indipendentemente dal danno arrecato alla collettività.

Il danno culturale è incalcolabile.

E c’è gente che ancora gli va appresso. Io ve lo dico: avete superato la soglia del masochismo. Dopo c’è la flagellazione.

lSavatore Granata