Io, ingegnere di Stato, rimpiango il presidente Conte

Gentile redazione, sono un ragazzo di 28 anni, sono un ingegnere civile e lavoro attualmente nello Stato come Istruttore tecnico polifunzionale. Sono entrato a lavorare nello Stato da poco, dopo aver vinto il concorso pubblico a cui studiavo da quasi un anno. Ero entusiasta di poter lavorare con i cittadini e per i cittadini, in particolar modo in questo periodo in cui il mio Stato aveva e ha bisogno di me. Ero ancora più orgoglioso di poter lavorare per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale ha potuto mostrare la sua capacità e abilità nel gestire una situazione inedita e di assoluta complessità. Se ciò non bastasse, è riuscito a riposizionare l’Italia nel posto che merita tra i grandi Paesi d’Europa fino a conquistare i 209 miliardi che ci serviranno per rinascere. La politica come l’ha ripagato? Facendolo fuori, dando la possibilità “all’innominabile” di aprire una crisi scellerata, assurda e al limite dell’idiozia. Conte, che reputo il miglior premier degli ultimi anni, si è dimesso senza farsi sfiduciare, rimettendo il mandato nelle mani del capo dello Stato: ha fatto in modo così di agevolare la nascita di un nuovo governo ed è tornato a ricoprire i panni del semplice cittadino.
Mi auguro che voi possiate continuare a parlare di lui, anche per capire se e quando ci sarà un suo possibile coinvolgimento nella politica italiana. Noi tutti abbiamo bisogno di persone oneste e capaci… e invece ci tocca sorbirci i soliti renziani che gridano al bene dell’Italia sapendo di avere come unico scopo il loro bene e quello delle grandi compagnie e aziende a cui hanno promesso peso politico. Daniele Cane FQ 26 febbraio 2021
Con Conte abbiamo perso una grande persona, che avrebbe messo davanti il bene di noi cittadini, preferendogli invece uno che va ospite nei talk show a fare elenchi farlocchi e un delinquente condannato per frode fiscale. Probabilmente gli italiani questo vogliono… ma io no, e farò in modo di comportarmi ogni giorno perché le cose possano davvero cambiare.