Inquinamento dell’aria: “Lombardia deve ridurre inquinamento puntando a rivoluzione del lavoro e della mobilità”.

Alla luce dell’esperienza del lockdown, che ha visto la riduzione di alcune sostanze inquinanti nell’aria, il M5S chiede alla Lombardia, con un’articolata interpellanza che sarà discussa in Consiglio regionale nella giornata di domani, di attivarsi per mettere in campo iniziative per la riduzione dell’inquinamento dell’aria.

Roberto Cenci, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “L’inquinamento va assolutamente ridotto mantenendo gli standard e i numeri della produttiva della Lombardia.

Con il lockdown abbiamo registrato un drastico calo di alcune emissioni inquinanti in atmosfera riconducibili al traffico veicolare. I blocchi del traffico, le domeniche a piedi o le targhe alterne non sono mai state una soluzione definitiva. Con l’interpellanza chiedo nuove politiche, riforme strutturali, soluzioni forti che rivoluzionino le modalità di spostamento e di lavoro.

La regione deve farsi capofila di un confronto ampio e aperto sul futuro del lavoro, sul telelavoro, lo smart o eventuale altre forme alternative di impiego. Lo stesso Ministro Costa ha esortato a  trovare nuove forme di mobilità e di sviluppo sostenibile.

Il Comune di Milano sta orientando le sue scelte a un futuro sostenibile. La Lombardia non può stare alla finestra e deve introdurre e orientare una vera e propria rivoluzione con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento che è  un costo economico insostenibile e un grave danno per la salute pubblica.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa