Inaccettabile aumento compartecipazione per servizi disabili in ASFO

“La proposta di ASFO di aumentare la compartecipazione di pazienti e famiglie che usufruiscono dei servizi per i disabili è semplicemente inaccettabile”. Lo afferma il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Mauro Capozzella.

“Risulta incomprensibile, tanto più in un momento di rincaro generalizzato delle spese per le famiglie, come un’Azienda sanitaria che nel 2020 ha chiuso il bilancio con quasi 10 milioni di utili si permetta di chiedere uno sforzo a chi utilizza servizi abitativi per la disabilità – aggiunge l’esponente M5S -, invece di pensare a colmare le carenze di organico (-253 unità rispetto al previsionale 2021, -43 l’anno scorso rispetto al 2020)”.

“Ancora una volta, il disegno sembra quello di smantellare la sanità pubblica per arrivare all’obiettivo di affidarsi ai privati – conclude Capozzella -. Non è accettabile che soltanto le forze di opposizione chiedano un cambio di passo della sanità pubblica e le dimissioni del direttore generale Polimeni: non si può più sopportare una situazione legata soltanto a logiche politiche”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia