IL SINDACO/RISTORATORE E IL PRESIDENTE DEL POPOLO

Dalla provincia di Novara, in bicicletta. Fino a Roma. Per scoprire assieme al Premier Conte che il ritardo riscontrato nell’erogazione della CIG è dipeso da un fermo della richiesta nel passaggio con la Regione Piemonte.

E’ quanto accaduto al sindaco di Divignano, nonché titolare di una birreria della zona, con cinque dipendenti.

Gianluca Bacchetta – questo il suo nome – ha percorso ben 650 chilometri in sella alla sua bici, per incontrare Conte, restituire il Bonus da 600 euro e devolverlo alla Croce Rossa. Il suo gesto nasce come simbolo di una protesta, perchè “non si può contrastare il disagio di tanti piccoli imprenditori con una tantum, sono tante le persone che ancora non lavorano e non lo faranno per mesi”.

Sapete come è andata? Il Presidente del Consiglio ha gestito in prima persona la vicenda, trovando la risposta al problema del sindaco/ristoratore. Contattando Pasquale Tridico, Presidente dell’INPS, e chiarendo la causa del disguido. Senza però riuscire a parlare con il Governatore del Piemonte, Alberto Cirio, impegnato in una video-conferenza.

Meno male che la Regione Piemonte è governata dalla Lega, il partito che sforna fake a ripetizione pur di gettare discredito sull’operato del Governo!

Peccato che l’ingranaggio per la CIG si sia bloccato proprio da loro e, sembra, non sia l’unico caso.

E che Conte abbia voluto incontrare questo cittadino nonostante fosse in riunione, mentre Cirio pare fosse troppo impegnato…



Di Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle:

FONTE : Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle

(Visited 1 times, 1 visits today)