IL RECOVERY PLAN CAMBIERÀ IL VOLTO DELLA MOBILITÀ

Con il rapporto Pendolaria 2021, Legambiente ci offre un importante quadro della situazione del trasporto pendolare di casa nostra, accendendo i riflettori su quelle criticità e opportunità che anche il MoVimento 5 Stelle ha spesso segnalato come priorità di intervento, inserendole nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Trasporto su ferro, trasporto pubblico locale e mobilità ciclabile in ambito urbano, sono le tre priorità su cui occorre muoversi anche per reagire alla pandemia: partiamo dalle esigenze dei cittadini, analizzando le modalità di spostamento di persone e merci per poi parlare di infrastrutture, che ci permetteranno di ridurre gli sprechi.

Il Recovery dovrà servire anche ad aumentare l’offerta del servizio e rinnovare il materiale rotabile: la ripartenza dopo la pandemia, non potrà e non dovrà lasciare indietro porzioni di Paese, né fasce di popolazioni.Le risorse del Next Generation Eu e gli altri fondi europei statali disponibili, dovranno servire non solo alla ripresa e alla sostenibilità ambientale, ma anche a mantenere coesa l’Italia.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini