Il Presidente della Repubblica di Matteo Salvini, Matteo Renzi e Mattea Meloni.

In tutto, comprese le scarpe col tacco dieci, una ventina di chili di “cerume”, plastica, dentiera supersonica, e tintura per capelli, ovvero sette peli buttati all’indietro, peserà una ottantina di chili.

Padrone assoluto di giornalisti, scrittori, e uomini e donne dello spettacolo, nonché di alcuni personaggi improbabili che devono a lui culo e chiavi di casa, comprese le figlie minorenni, di lui si raccontano cose imbarazzanti e nelle sentenze è appurato che pagava la mafia e ci faceva affari.

Grande manipolatore, ha saputo corrompere politici, magistrati e uomini dello Stato, e grazie al suo papà e una banca amica, in odore di massoneria, ha ottenuto i soldi per iniziare una carriera di pietre e palazzi, poi, ha comprato televisioni e con l’aiuto di un latitante, morto in Tunisia, ebbe ad avere favori per trasmettere su tutto il territorio nazionale, famoso lo spot per lo stesso latitante Bettino Craxi.

Sia chiaro, non ha mai saputo fare un cazzo se non fottere e tradire l’Italia, ma lui dice che ha tanto lavorato e sudato, soprattutto quando ha baciato la mano di Gheddafi, abituato ad essere sempre lui a ricevere baci sul dorso della mano; in verità ha anche cantato sulle navi, e ha venduto merce porta a porta, (famoso il pacco agli italiani firmato a Porta a Porta), ma gli amici aiutano, e quando hai un papà che lavora in banca come dirigente, ovvero procuratore generale Banca Rasini, (tal Luigi Berlusconi), allora tanti milioni te li danno, e milione su milione, un po’ dalla Sicilia, un po’ da altri posti che per legge non si sono potuti controllare, ecco che si inizia una carriera…, poi la politica, poi le leggi fatte come vestiti cuciti addosso, con l’aiuto di destra, sinistra e centro, ecco che Berlusconi, è diventato, oltre che Presidente del Consiglio, anche un pregiudicato, che storia!

Questo tizio, esiste ancora, e ha ancora procedimenti penali a suo carico, come il processo Ruby Ter, sempre evitato per malanni prossimi ad ogni udienza…, grazie Zangrillo!
Qualcuno lo vuole Presidente della Repubblica: Matteo Salvini, Matteo Renzi e Mattea Meloni.

Lo hanno sentito parlare da qualche parte, non ancora dall’oltretomba, dove comprerà sicuramente qualche diavoletta, dice che ci vuole una nuova maggioranza, altri hanno capito “una nuova maggiorata”, insomma, c’è questo gradissimo pezzo di me…, memoria italiana, che ancora manda messaggi e minaccia le stelle, pronto a sedere al Quirinale e preparare la grazia a qualche latitante.

Bruno Fusco