Il nostro regolamento per le elezioni europee parla chiaro

di Fabrizio Dante

RICORDO CHE PER LA NOMINA DELLE “CAPILISTA” NON VI E’ STATA ALCUNA IMPOSIZIONE DALL’ALTO COME MOLTI STANNO AFFERMANDO!

Il nostro regolamento per le elezioni europee parla chiaro:

“Art.5 CAPILISTA
Il Capo Politico, sentito il Garante, provvede alla scelta dei candidati capolista nelle singole circoscrizioni plurinominali rispettando il criterio della residenza, del domicilio personale o professionale e/o del centro principale degli interessi vitali della persona nella circoscrizione plurinominale di riferimento.
I candidati predetti potranno essere scelti anche tra i candidati che hanno avanzato la loro candidatura per le circoscrizioni plurinominali e in ogni caso dovranno rispettare i criteri dell’Art 1. I nomi dei capilista così identificati saranno ratificati dal voto degli iscritti su Rousseau. La votazione avverrà su base circoscrizionale.
Nel caso in cui la proposta del Capo Politico venga accolta, il candidato da lui proposto sarà il capolista della relativa circoscrizione in fase di formazione della lista, con il successivo slittamento dei candidati in base all’ordine risultante al termine del secondo turno.
Qualora gli iscritti non approvassero il nome proposto o il Capo Politico non proponga un nome come capolista per una determinata circoscrizione sarà capolista il più votato al termine del secondo turno di quella circoscrizione.”