Il Forum dei giovani UE-Balcani Occidentali si apre oggi a Roma

La Conferenza sul futuro dell’Europa si arricchisce, su iniziativa dell’Italia, di un nuovo importante appuntamento. Promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, si apre oggi a Roma il Forum dei giovani UE-Balcani Occidentali, la prima iniziativa dedicata al dialogo sul futuro dell’Europa e all’allargamento ai Balcani Occidentali, che vede protagoniste le nuove generazioni.

Fino al 26 novembre Roma ospiterà 78 studenti universitari provenienti da tutti i Paesi UE e dei Balcani, selezionati tra oltre 1.300 domande di partecipazione, e 6 “Young European Ambassadors” dai Balcani, già coinvolti in progetti della Commissione Europea.

Il Forum, dedicato al tema “What is Europe?”, è organizzato assieme al “Regional Cooperation Council” (Sarajevo), con la collaborazione del “Regional Youth Cooperation Office” (Tirana), del Centro Studi Politica Internazionale (Roma) e dell’Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa (Trento).

I partecipanti discuteranno e formuleranno proposte sul futuro delle istituzioni UE, in tema di identità e riconciliazione, sfide ambientali, opportunità e problemi dello spazio economico, e infine sul rapporto tra nuovi media, democrazia e società.

Gli studenti presenteranno le proprie conclusioni alla Vice Presidente della Commissione Europea Dubravka Šuica ed al Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ideatore dell’iniziativa. I risultati, a loro volta, saranno promossi dall’Italia nella Conferenza sul Futuro dell’Europa, perché il contributo dei giovani sia tenuto in debito conto nei prossimi sviluppi istituzionali.

Per accrescere le occasioni d’incontro e dialogo, il Forum offrirà spazi di interazione con personalità italiane ed europee: tra gli altri la Ministra per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone, il Presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati, On. Piero Fassino, ed i Segretari Generali della Farnesina, Amb. Ettore Sequi, e delle principali organizzazioni regionali.

Con questo evento l’Italia si conferma in prima linea a sostegno dell’allargamento dell’UE a tutti i Paesi dei Balcani Occidentali, passaggio essenziale per completare il progetto europeo, mettendo i giovani al centro del dibattito sulle politiche e le priorità che dovrà perseguire l’Europa.



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale