IL FENOMENO VIRGINIA RAGGI

IL FENOMENO VIRGINIA RAGGI

Oggi l’attaccano su tutti i giornali. Come al solito. Dà fastidio, non c’è dubbio. E’ per questo che l’adoro!
L’avete vista in Tv? E’ un fenomeno: spacca lo schermo. Ma è una donna dalle grandi capacità, non solo mediatiche. Ha preso in mano un comune con 14 miliardi di debiti, indagato un dirigente su quattro, e l’ha rivoltato come un calzino.

Ha spiegato a La7:
“Il nostro lavoro è iniziato quattro anni fa, ora si stanno iniziando a vedere un po’ di risultati. E’ fondamentale andare avanti, continuare a costruire, a realizzare. Si deve pensare, progettare: possono passare anche due o tre anni. È necessario del tempo. Dopo aver aggiustato la macchina amministrativa che abbiamo trovato devastata, ci sembrava opportuno continuare questo percorso”.

Poi ha detto:
“A me le poltrone non interessano. Mi interessa fare questo lavoro nell’interesse di Roma. Riaprire una scuola, una strada: fare la sindaca è il mestiere più bello del mondo.
Una volta andammo a riaprire un nido a Ostia: una coppia di ragazzi giovani mi ha detto dal balcone che quel nido era chiuso da dieci anni. Otto mesi dopo l’ho rincontrati alla maratona di Roma, lei era incinta. Hanno colto quel nido come un segno e hanno messo su famiglia”.

Quindi, sulle alleanze:
“Io a Zingaretti non ho mai chiesto appoggio. Ho chiesto quello dei cittadini romani. A loro i giochi di palazzo non interessano e a me non interessano poltrone né apparentamenti. A Roma, per il modo in cui stiamo risanando la città e rilanciandola, non credo si possa trovare una convergenza con l’attuale Pd e Zingaretti”.

Il motivo, secondo Virginia: “A Roma stiamo portando avanti un progetto molto complesso di ricostruzione. Stiamo facendo una totale inversione rispetto al passato. Non possiamo allearci con chi questi debiti ha contribuito a crearli.

La prima cosa che mi è successa quando mi sono seduta sul tavolo da sindaca, è che mi hanno portato una serie di fatture da pagare. Mi hanno detto: tieni, queste sono le fatture di quelli precedenti da pagare”.

Infine, la botta a Salvini: “Dice basta all’abusivismo? Lo dica ai suoi amici di Casapound. Con che faccia si presenta a Roma?”

VIRGINIA RAGGI: CHE FENOMENO!
Stefano Chirico