Il bacio della morte

La propaganda sfrenata di Obama a favore di Hillary Clinton per l’elezione a 45° Presidente USA, non solo non ha giovato alla Clinton, al contrario ha contribuito decisamente ad affossare la sua candidatura. Perché?

Semplicemente perché la politica di Obama è stata fallimentare, specialmente in politica estera, con le sanzioni economiche e la riesumazione della Guerra Fredda contro la Russia, con i disastri in Medio Oriente, con le provocazioni alla Cina nel Mar Cinese Meridionale, tanto da portare il mondo sull’orlo della 3.a guerra mondiale. Obama ha quindi dato -metaforicamente- il ” bacio della morte” alla Clinton.

Ma anche Renzi ha ricevuto un “bacio della morte” da Barack Obama durante il suo recente celebratissimo viaggio negli USA, dove è stato accolto con squilli di tromba e la pompa degna di un imperatore.

Questo viaggio trionfale di Renzi in USA, alla luce della vittoria di Trump, rischia- per lui Renzi- di trasformarsi in un vero e proprio boomerang mediatico. Non dimentichiamoci del precedente incidente occorso a Renzi, che si era gloriato di essere il nuovo Tony Blair, e dopo pochi mesi la Commissione ufficiale inglese
Chilcot censurò pesantemente Blair , allora capo del Governo, per la partecipazione
inglese nel 2003 alla guerra contro l’Irak a fianco di Bush.

Queste considerazioni, che ci sembrano comunque importanti, non devono tuttavia ammorbidire la nostra aspra battaglia contro il funesto progetto renziano di distruggere la Costituzione Italiana in occasione del prossimo referendum del 4 dicembre.

F.T.



FONTE : Novara 5 Stelle