Uno STREPITOSO Giuseppe Conte, Ieri a Ceglie Messapica.

Ieri a Ceglie Messapica, uno STREPITOSO Giuseppe Conte ha reso ancora una volta giustizia al MoVimento 5 Stelle e così si è espresso a proposito dell’essere “moderati” e del dossier di Autostrade per l’Italia e della famosa concessione. Parole che infiammano e che invito tutti ad ascoltare, dopo circa 26 minuti dall’inizio dell’intervista che è TUTTA da ascoltare perché ci sono tantissimi passaggi grandiosi del nostro Presidente:

” Noi non saremo mai moderati negli obiettivi. Non possiamo esserlo. Non possiamo esserlo perché o tu privilegi il potere e la gestione del potere, e questo è il moderato, ma se tu hai degli obiettivi politici di trasformazione della società, se hai degli obiettivi di colmare le disuguaglianze, lavorare all’inclusione sociale, se hai negli obiettivi realizzare una cultura integralmente ecologica, ma come fai a essere moderato? Io posso essere moderato nei toni, nella cura delle parole, ma non negli obiettivi.”

*******
E ancora, a proposito di inclusione sociale, reddito di cittadinanza e concessione autostradale, con voce alterata e accorata ricordando le battaglie fatte col MoVimento e le vittime del ponte:
“Ma come fai ad avere 5 milioni di persone al di sotto della soglia della povertà e far finta di nulla ? Ma come fai?

Io mi meraviglio di alcune forze politiche, io li ho avute CONTRO quando abbiamo gestito il dossier Autostrade per l’Italia, PER RIVEDERE QUELLA CONCESSIONE HO DOVUTO PENARE DUE ANNI, CON IL SOLO APPOGGIO DEL MOVIMENTO 5 STELLE, per rinegoziarla, riportarla in equilibrio economico finanziario, quelle forze lì hanno dichiarato che io violavo lo stato di diritto, dopo i morti del ponte Morandi!!

Semplicemente perché riportavo in equilibrio quella concessione!
Quelle stesse forze che difendono gli interessi di un gruppo oligopolico, diciamolo, particolare, e poi si scagliano contro il reddito di cittadinanza!

Scusate se mi scaldo, ma quando sento parlare di referendum, mi arrabbio.”

Claudia Cucuccio