I nostri candidati 2021 – Danilo Mauro

Chi sono:

Oggi vi presentiamo il nostro Danilo Mauro
Vivo Pordenone da ben 47 anni, sono sposato dal 1989, ho due figli, Francesca e Federico, entrambi laureati. Ho lavorato alla Coin per due anni e oltre quarant’anni presso l’Italgas. Allenatore di pallacanestro dal 1976 con il patentino di “allenatore nazionale”, ho avuto il piacere, l’onere e l’onore di allenare generazioni di giocatrici e giocatori. Sono stato capo allenatore della Beretich Pordenone in serie A2 femminile, della Pallacanestro PN nei campionati di serie B e C, della Crup Pordenone con la quale ho vinto il campionato di serie C, del Sacile Basket in serie C e del 3S Cordenons con cui ho vinto la serie D. Come allenatore di campionati giovanili ho allenato sia come capo che come vice allenatore giocatori che hanno fatto la storia del basket pordenonese, raggiungendo alcune finali nazionali di categoria. Da 11 anni alleno all’Azzano Basket, ottenendo la promozione in serie D nel 2017 e di cui sono attualmente responsabile del settore giovanile e mini cestisti.

Perché il MoVimento 5 Stelle:
Perché siamo gente libera che aderisce ad un metodo che implica come requisito principale quello di avere le mani libere per esercitare il personale agire politico. Perché il MoVimento mette in primo piano la tutela dell’ambiente e i bisogni delle persone più fragili.

Le mie priorità per Pordenone:
Una delle mie priorità, vista la mia storia, sarà sicuramente lo sport, ma visto il momento eccezionale
prima di tutto serve grande attenzione alla questione del nuovo ospedale affinchè siano poste in essere tutte le migliorie necessarie per una maggiore qualità del servizio. Voglio una Pordenone con tratti di piste ciclabili coerenti tra loro nel solco della Bicipolitana, non pericolose per i ciclisti e per tutti gli utenti della strada.
Pordenone deve avere un’importante attenzione all’ambiente, con la cura e la salvaguardia degli alberi e non con il loro abbattimento aprioristico.

Il nostro futuro è in programma!



Di pordenone5stelle.it:

FONTE : pordenone5stelle.it