Hospice, basta con il tira e molla

Le precisazioni di alcuni rappresentanti regionali e le parole spese dalla direzione ASL dovrebbero aver messo fine alle preoccupazioni espresse dall’ex direttore delle cure palliative dell’ospedale San Donato dottor Maurizi relativamente alla questione Hospice.

La nostra posizione è sempre stata chiara, a partire dalle dichiarazioni rilasciate il 30 novembre 2020. Da quel momento abbiamo seguito l’evolversi della situazione. Un anno dopo, il 5 novembre 2021, abbiamo messo in guardia la città sui tanti messaggi altalenanti che riguardavano l’Hospice.

Il  26 novembre 2021 l’assessore Tanti dichiarava: “Confermato, nell’incontro di oggi con il dottor Giglio, (il direttore del distretto sanitario) il finanziamento di oltre 3 milioni di euro per il nuovo Hospice ad Arezzo, la cui localizzazione è confermata nell’area Pionta-San Donato”. 

Tutto risolto? 

Sembra proprio di no. E se il dottor Maurizi ha riacceso la luce su questo tema, costringendo i diretti interessati a puntualizzare le proprie posizioni, non ci vediamo niente di strano.

Per noi i fatti contano più delle parole e chi si espone in difesa dei cittadini sarà sempre ascoltato.

Come dice il proverbio, fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio. Visti i nostri amministratori, aggiungiamo noi.

Le leve decisionali sono in mani altrui ma il nostro messaggio resta sempre lo stesso: sempre dalla parte degli aretini, perché gli aretini meritano di più.

Movimento 5 stelle Arezzo

Share



Di Movimento 5 Stelle Arezzo:

FONTE : Movimento 5 Stelle Arezzo