Grazie all’Aeronautica Militare #AeronauticaMilitare #latuasquadrachevola

Ponte aereo Kabul – Italia.

Ieri mattina il velivolo KC-767A dell’Aeronautica Militare ha portato in Italia altri 58 cittadini afghani, tra cui molti bambini.

Il nostro personale, impiegato per questa particolare e difficile attività di evacuazione, torna in Patria con la soddisfazione di aver salvato quante più vite umane possibili.

A bordo dei velivoli KC-767A del 14° Stormo e C-130J della 46^ Brigata Aerea, che hanno garantito il ponte aereo in queste drammatiche giornate, anche un team di medici e infermieri della Forza Armata che hanno assicurato l’assistenza ai civili afgani trasportati.

Importante anche il contributo di tutti gli assetti della logistica messi in campo dall’Aeronautica Militare a supporto della complessa operazione e quello dei Fucilieri dell’Aria del 9° e del 16° Stormo.

Ultimi a lasciare il suolo afgano i Load Master della 46ª Brigata Aerea membri dell’equipaggio degli aerei da trasporto e i Fucilieri dell’Aria dell’Aeronautica Militare

#AeronauticaMilitare #latuasquadrachevola

Angelo Tofalo