Grazie a tutti i difensori dell’Italia e della Costituzione, il NO ha vinto. Ha vinto la democrazia, ha vinto il popolo

Grazie a tutti i difensori dell’Italia e della Costituzione, il NO ha vinto. Ha vinto la democrazia, ha vinto il popolo

Grazie a tutti i difensori dell’Italia e della Costituzione, il NO ha vinto. Ha vinto la democrazia, ha vinto il popolo, ha vinto la coscienza individuale e collettiva. Da domani bisogna ricostruire il Paese, partendo dai bisogni reali e dalle priorità.

Una vittoria del No senza possibilità di appello e Matteo Renzi che annuncia le dimissioni. Gli elettori italiani hanno bocciato la riforma del Senato del governo Renzi e salvato la Costituzione italiana dalla modifiche. Secondo la prima proiezione di Emg per La7, il No ha ottenuto il 59,5% per cento dei consensi mentre il Sì il 40,5 per cento. Dati simili agli exit poll che vedono il No tra il 55 e il 59 per cento, il Sì tra il 41 e il 45.

Il dato importante è quello dell’affluenza con risultati molto alti. Gli elettori hanno risposto in massa alla chiamata alle urne. L’affluenza finale è stata del 68, Alle 19 era del 57.24% con numeri paragonabili alle elezioni politiche. L’affluenza è imponente anche se paragonata ai precedenti referendum costituzionali: a quello del 2001 per la modifica del Titolo V alle 19 aveva votato il 23,9%; a quello del 2006 sulla devolution il 22,4%; all’ultimo sulle trivelle il 23,5%. Come segnalato dall’agenzia Ansa, il record lo hanno registrato le regioni del centro nord, il Veneto e l’Emilia Romagna in testa, mentre l’affluenza più bassa è stata in Calabria.

risultati_provvisori

RIFERIMENTI ANCHE ALL’ARTICOLO DEL FATTO QUOTIDIANO: http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/04/referendum-costituzionale-2016-risultati-trionfa-il-no-alla-riforma-renzi-boschi-proiezioni-e-dati-reali-595-e-405-per-cento/3236769/