Gli sfregi a Luigi non fermeranno il Movimento

di Tommaso Merlo:

Sciacalli e infami del vecchio regime si stanno accanendo contro la famiglia Di Maio per fermare Luigi e con lui il Movimento.
Non si era mai vista tanta brutale vigliaccheria.
Ma sciacalli ed infami s’illudono.

Nel vecchio regime, quando veniva colpito un boss, con lui crollava tutta la schiera di servi di partito al seguito. Berlusconi e Renzi si sono trascinati all’inferno i loro rispettivi partiti.

Ma il Movimento è tutt’altra cosa.
Non si regge su un boss e sulla sua corte. Si regge su un programma, su delle cose da fare e dei cittadini delegati a realizzarle.
Se quindi il capo politico del Movimento cadesse in disgrazia – ci sarebbe di certo un contraccolpo – ma il progetto politico a 5 stelle riprenderebbe come nulla fosse.

Luigi è una persona perbene ed è di tutt’altra pasta rispetto ai delinquenti e mentitori seriali che hanno devastato l’Italia in passato.
Ma se per assurdo, lui, o chiunque dei dirigenti attuali del Movimento, dovesse commettere degli errori gravi, sarebbe il Movimento a cacciarli subito senza aspettare che gli sciacalli ed infami del vecchio regime lo chiedano ipocritamente.
E dopo aver sostituito chi ha sbagliato – come del resto ha sempre fatto – il Movimento riprenderebbe la sua rivoluzione.

Il consenso del Movimento, poi, non si basa sulle qualità carismatiche di un boss a cui un popolo di fans si affida ciecamente, no, si basa sulla bontà e sulla credibilità delle proposte e su cittadini che si rimboccano le maniche per attuarle.

Per questo sciacalli e infami stanno sparando a salve.
Sono solo disperati.
Politicanti, lobby e giornalai al seguito capiscono che hanno i mesi contati e tentano un attacco finale con una ferocia e una vigliaccheria davvero sconvolgenti.

Vogliono fermare la forza politica che ha la colpa di voler fare a meno di loro introducendo una diversa concezione di democrazia.

Questo è il vero punto.
Non se la prendono con la Lega perché la Lega è un partito tradizionale.
La Lega non mira a stravolgere il sistema.
Oggi Salvini va di moda ma quando il vento cambierà, le caste del vecchio regime escluse potranno tornare.

Col Movimento no.
Il Movimento è una forza che si propone di trasformare il sistema e di fare a meno di caste e di lobby e di tutti i rapporti incestuosi del vecchio regime.

Il Movimento sono cittadini che si sono ribellati e vogliono fare da soli e se riusciranno nel loro intento, per le vecchie caste sarà finita per sempre.
A partire dalla stampa e dai cartelli di potere alle loro spalle.

Per questo attaccano solo il Movimento e con tale ferocia. Ma sciacalli ed infami del vecchio regime non hanno capito che la rivoluzione a 5 stelle va al di là del destino di qualsiasi portavoce e perfino del capo politico.

Sciacalli ed infami del vecchio regime non hanno ancora capito che il Movimento non lo fermeranno mai.
Sciacalli ed infami del vecchio regime non hanno ancora capito di essere spacciati.

Potrebbe interessarti anche: