Gli esperti. Quelli che la stampa ama rilanciare. Perché?

Di Manlio Di Stefano:

Certo che l’Italia è un Paese particolare. Un Paese dove chi ha fallito in tutto ciò che ha fatto al Governo si erge a conoscitore delle soluzioni assolute e viene rilanciato dalla stampa come salvatore della patria, chi ha governato per anni ed è stato asfaltato alle elezioni si auto promuove come unica alternativa credibile al governo in carica e viene rilanciato dalla stampa, chi ha umiliato i diritti dei lavoratori con la cancellazione dell’art.18 e l’introduzione del Jobs Act critica le nuove riforme sul lavoro e viene rilanciato dalla stampa come esperto, chi ha mandato gambe all’aria i conti italiani col più alto debito di sempre parla di crisi finanziaria dovuta al governo attuale (che non ha ancora approvato la sua riforma finanziaria) e viene rilanciato dalla stampa come esperto, dove gli industriali che hanno sempre accettato tutto quello che ho appena scritto trovano per la prima volta la voce per ribellarsi ad una riforma (che ripeto non è ancora approvata) e la stampa non solo li rilancia ma li rende starlette della TV. Un Paese dove nessun oppositore ci chiede di cambiare una norma per migliorarla ma proprio di non fare le riforme per le quali siamo stati votati, e la stampa li rilancia come difensori della democrazia.

Insomma, chiunque abbia qualcosa da dire contro il primo Governo della storia d’Italia che sta lavorando nell’interesse degli italiani escludendo dalla manovra qualsiasi “marchetta”, come si era soliti fare, trova spazio a TV e stampa unificata.

Sarà mica perché tra la lista appena fatta manca un punto? E sì, manca quello più importante. Chi ha accettato di fare lo scendiletto del potere per decenni come l’Ordine dei Giornalisti e la Federazione Nazionale Stampa Italiana oggi promette la guerra al governo perché ha deciso di liberare la stampa dal controllo politico e dalla dipendenza economica dai palazzi del potere

Ora è tutto chiaro, il cerchio si chiude. Non abbiamo amici nei palazzi del potere e questo ci fa onore, i nostri unici amici sono quelli che contano davvero per un politico con la schiena dritta, sono i cittadini del popolo italiano ai quali garantiremo un futuro migliore col reddito di cittadinanza, l’abolizione della legge Fornero, gli incentivi per la green economy, gli aiuti alla famiglia, gli aiuti alla madri e ai padri, una giustizia migliore, una sanità migliore e tanto tanto altro.

Avanti così, a testa alta.