Giuseppe Conte risponde a Formigli

Quindi Formigli va alla GkN e manda un servizio dove è in mezzo agli operai imbestialiti nomina tutti i partiti e leader tranne il M5⭐️ ed ovviamente il Presidente Conte ,che nel frattempo è ospite li tramite collegamento che guarda il servizio,incredibile ma vero.

Il Presidente poi fa presente la situazione che lui stesso ha tastato andando ieri di persona ed accolto in modo pacifico dagli operai stessi ,nel frattempo viene interrotto da Formigli e poi continua ad argomentare tra l’altro tema che aveva già preso in considerazione quando era lui Presidente del Consiglio ed infatti si era raccomando di proteggere e presidiare certe situazioni come questa di GKN ,ovviamente il tutto sempre venendo interrotto.

Poi arriva la domanda stupida di Formigli
“Che voto da a Draghi?
Guardi io faccio fatica a dare un voto a me stesso si figuri se riesco a darlo a Draghi e tra l’altro sono delle comparazioni che secondo me non hanno molto senso perché sono contesti completamente diversi e fasi diverse della pandemia la fase iniziale quella più acuta in cui non avevamo strumenti mezzi non avevamo dati scientifici ,oggi la situazione è diversa lascio dare a lei ed ai commentatori le votazioni.

Poi l’altra domanda sul libro di Travaglio e sui complotti ?
Guardi a me dei complotti è una questione che non mi affascina e non mi interessa,a me interessa la realtà dei fatti che D un certo punto non abbiamo più potuto proseguire e la cosa non è nata dall’oggi al domani sicuramente c’è stato un tentativo di remare contro che si è sviluppato anche all’interno del governo da una compagine,poi è chiaro me lo dicono anche le persone per strada che questo governo con le politiche economiche e sociali che perseguivamo non stesse bene a tutti anche a gruppi che hanno un peso rispetto ai tanti cittadini che non hanno voce .

C’è chi dice che sul Recovery fund lei fosse indietro poi è arrivato Draghi ed ha risoluto tutto ,a lei da fastidio ?
Ma guardi non mi offende semplicemente perché non è vera anzi è lo stesso Draghi che ha riconosciuto che il completamento del PNRR è stato grazie all’ampio lavoro fatto in precedenza da noi , ci veniva contestato che fossimo in ritardo ma dall’Europa non è mai successo abbiamo sempre con la commissione europea uno stretto contatto ed aggiornamento tanto è vero che poi avete visto i tempi quali erano e le scadenze son venute molto dopo ,eravamo in perfetta tempistica.”

Quest’Uomo è gigante
Viva Giuseppe Conte

Grazie a Teresa Sturiale Perrone per questo fedele riassunto.
(Grazie ai miei contatti , ragazze in gamba : Lally Bitti , Vlasta Sikic , Maria Emilia Baldizzi)