G20 Economia Digitale: Liuzzi partecipa alla ministeriale straordinaria su emergenza Covid

G20 Economia Digitale: Liuzzi partecipa alla ministeriale straordinaria su emergenza Covid

Giovedì, 30 Aprile 2020

Convergenza tra digitale e salute per il contrasto della crisi. Sviluppo di modelli innovativi per rafforzare le imprese

Immagine decorativa

La Sottosegretaria allo Sviluppo economico Mirella Liuzzi ha partecipato oggi, in videoconferenza, alla ministeriale straordinaria del G20 Economia Digitale dedicata all’emergenza Covid-19.

Nel corso della riunione sono stati evidenziati i principali provvedimenti del Governo italiano che fanno leva su digitalizzazione e connettività per fronteggiare le ricadute della crisi sanitaria, in particolare le iniziative per il rafforzamento delle reti di comunicazioni elettroniche al fine di garantire la continuità dei servizi, specie quelli prioritari per la gestione dell’emergenza.

I Paesi del G20 hanno convenuto sull’importanza di far convergere i lavori delle task force del digitale con quella in ambito salute per fornire soluzioni tecnologiche coordinate per il contrasto della pandemia. Inoltre, si è concordato sull’accelerazione verso modelli di business digitali e innovativi nello svolgimento della produzione e della cooperazione commerciale internazionale con l’obiettivo di rafforzare la resilienza delle imprese, con particolare riferimento alle PMI.

“Siamo consapevoli del ruolo essenziale delle tecnologie digitali non soltanto per far fronte alla crisi ma anche per sostenere la ripresa che dovrà necessariamente seguire a questo momento difficile”, ha dichiarato la sottosegretaria Mirella Liuzzi.

“L’Italia ha assicurato il proprio impegno per la collaborazione tra i Paesi del G20 soprattutto nell’utilizzo delle nuove tecnologie per accelerare la soluzione dell’emergenza, identificando le migliori pratiche di attuazione in risposta alle sfide che potrebbero emergere in futuro, anche in vista della prossima Presidenza italiana nel 2021 del G20”, ha concluso Liuzzi.




Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Notizie

(Visited 1 times, 1 visits today)