Formazione aziendale finanziata dallo Stato: un altro modo per ripartire

Aiutare le imprese nella fase di ripartenza dell’attività lavorativa è per noi un obiettivo primario.

Lo strumento del Fondo nuove competenze da Nord a Sud vede già 1.825 aziende beneficiarie, per un totale di 153.266 lavoratori coinvolti e 14,4 milioni di ore di formazione autorizzate.

Grazie a questa misura, creata dall’ex ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, in base a un accordo sindacale le aziende possono rimodulare l’orario di lavoro destinandone una parte – in cui i costi retributivi e contributivi dei lavoratori sono “coperti” dal Fondo – alla formazione. Le imprese interessate ad accedere al Fondo devono presentare la domanda all’ANPAL, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, entro il 30 giugno 2021.

I corsi finora attivati vanno dal potenziamento delle lingue straniere alle nuove tecnologie, passando per lo sviluppo delle competenze economiche e manageriali. In questo modo, le aziende hanno un duplice vantaggio: dipendenti più formati da un lato e un minor costo del lavoro dall’altro.

Come già previsto dal Governo Conte II, con le risorse del Recovery Plan questa misura sarà rifinanziata con un miliardo di euro che si aggiungerà ai 730 milioni già disponibili.

Strumenti come il Fondo nuove competenze, che puntano sul nostro capitale umano, sono la leva per costruire il mercato del lavoro del futuro.



Di Il Blog delle Stelle:

FONTE : Il Blog delle Stelle