Firma del “Protocollo d’azione per la sicurezza degli operatori della cooperazione” alla presenza della Vice Ministra Sereni

Alla presenza della Vice Ministra Marina Sereni, si è svolta ieri la cerimonia di firma del “Protocollo d’azione per la sicurezza degli operatori della cooperazione” tra il MAECI (DGCS, DGIT e SG-Unità di Crisi), l’AICS e le Reti delle organizzazioni della società civile AOI, CINI e LINK2007. La firma di tale protocollo aggiorna il precedente documento “Principi per una collaborazione in materia di sicurezza” siglato dall’Unità di Crisi e dalle reti OSC AOI, CINI e Link 2007 nel settembre 2015 ed è frutto del lavoro congiunto di tutte le parti firmatarie ed espressione del dialogo sempre costante tra le OSC e la Farnesina sul tema della sicurezza. Accluso al Protocollo, il “Vademecum per la sicurezza degli operatori della cooperazione” che fornisce un rapido sguardo d’insieme delle problematiche relative alla sicurezza, fornendo suggerimenti e indicazioni cui le OSC si ispireranno per aggiornare, adeguare o integrare le proprie procedure di protezione e sicurezza già adottate nell’ambito delle proprie organizzazioni.

La firma a è avvenuta a margine della terza riunione del tavolo di coordinamento della società civile per l’Afghanistan.



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale