Festa Liberazione: M5S, da Antonella Incerti (PD) arroganza istituzionale. Lei non è sopra le leggi. Chi si crede di essere? Noi seguendo appello ANPI festeggeremo da casa e online il 75° della Liberazione dal Nazifascismo

REGGIO EMILIA 23 APRILE – Rimaniamo senza parole di fronte all’ arroganza istituzionale della parlamentare Antonella Incerti (Pd) che afferma che in barba a tutte le regole celebrerà in piazza la festa del 75°esimo Liberazione dal nazifascismo. Lei dovrebbe dare l’esempio non fare il contrario. Ma chi pensa di essere?

 

Ci sono staffette e partigiani che hanno rischiato la vita per la nostra libertà, che da tutta Italia celebreranno a casa, o inviando video online questo 25 aprile. Non sono loro le persone che meriterebbero di più di partecipare e porre una corona di fiori davanti ai cippi piuttosto di chi si sente al di sopra della legge? Eppure in maniera rispettosa, staranno a casa o invieranno commoventi video.

 

Dovrebbe ben saperlo la parlamentare Incerti ex sindaco di Albinea visto che proprio il Comune che ha amministrato lo scorso 27 marzo per il 75° di Operazione Tombola, l’assalto anglo partigiano al comando tedesco della Linea Gotica ha visto il solo sindaco di Albinea Nico Giberti e un rappresentante di Anpi (2 persone quindi di cui la massima carica istituzionale del Comune) deporre una corona di fiori di fronte alla villa oggetto dell’evento dove morirono tre paracadutisti inglesi e trasmettere in rete la celebrazione.  E proprio l’amministrazione del Comune di Albinea ha promosso prima in Italia e probabilmente nel Mondo l’idea delle celebrazioni online, con un video di saluti dei partigiani di quella operazione e saluti da tutto il Mondo che in pochi giorni ha raggiunto migliaia di visualizzazioni. Un esempio quello delle celebrazioni virtuali che è stato poi lanciato in tutta Italia dall’Anpi. Se la parlamentare Incerti vuole festeggiare degnamente e rispettosamente, stia a casa, mandi un video messaggio, o canti “Bella Ciao” in video o dal balcone come faranno tutti gli italiani seguendo l’appello dell’Anpi. Liberi dal fascismo e rispettosi delle regole che ci siamo dati. Regole che lei per prima, rappresentante del popolo italiano, dovrebbe rispettare dando l’esempio. Viva il 25 Aprile, viva la Resistenza, viva la Costituzione, abbasso l’arroganza.

 

Maria Edera Spadoni, cittadina alla Camera – Movimento 5 Stelle – Vice Presidente della Camera

Davide Zanichelli, cittadino alla Camera – Movimento 5 Stelle

Stefania Ascari, cittadina alla Camera – Movimento 5 Stelle 

Maria Laura Mantovani, cittadina al Senato – Movimento 5 Stelle

Gabriele Lanzi, cittadino al Senato – Movimento 5 Stelle

Sabrina Pignedoli, cittadina al Parlamento Europeo – Movimento 5 Stelle



Di Maria Edera Spadoni:

FONTE : Maria Edera Spadoni