Fare luce su gestione rifiuti porta a porta

Fare luce su gestione rifiuti porta a porta

“Abbiamo inoltrato richiesta di audizione in IV Commissione di Ausir, società che gestiscono la raccolta dei rifiuti in Friuli Venezia Giulia, assessore all’ambiente e sindacati: ci auguriamo possa essere convocata già a settembre, considerata la gravità della situazione”. Lo rende noto il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo. “Notizie di stampa e segnalazioni dei cittadini, in particolare a Udine, ma non solo, rendono urgente un confronto sulla questione della raccolta ‘porta a porta’ e della situazione dei lavoratori”.

Un’interrogazione del consigliere comunale M5S di Udine, Domenico Liano, chiede al sindaco Fontanini all’assessore competente “se corrisponda al vero la notizia per cui le retribuzioni siano basse rispetto al resto degli autotrasportatori, pari a un terzo livello contrattuale Fise, e che questo costituisca un impedimento all’assunzione degli autisti raccoglitori”, incalzando anche sull’ipotesi che “molti addetti ormai accusino diverse patologie e malattie professionali, dovute al lavoro massacrante del ‘porta a porta’”.

Oltre ai dubbi sollevati sulle condizioni delle sedi di lavoro, Liano chiede lumi sulle notizie relative al “mancato rispetto dell’applicazione del contratto di riferimento con danno retributivo e previdenziale non solo agli stessi dipendenti, ma anche all’Inps”. Il consigliere udinese intende fare luce anche sui controlli da parte di NET S.p.A. e del Comune di Udine su condizioni contrattuali e igienico-sanitarie a cui vengono sottoposti i lavoratori (anche con riferimento all’emergenza Covid) e su “quali siano le motivazioni per cui le tanto declamate internalizzazioni dei servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti deliberate da Ausir non abbiano avuto luogo”.

“Anche a Muggia, i rappresentanti dei lavoratori e la sindaca si lamentano con la NET, che ha il servizio in subappalto – sottolinea Sergo -. In queste settimane si è acceso il dibattito sulle condizioni di lavoro nella società di gestione dei rifiuti e sulle procedure di assunzione. Anche in considerazione degli utili milionari che vengono costantemente sbandierati da parte della NET, riteniamo fondamentale fare luce su questa situazione nel più breve tempo possibile”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia