Facciamo squadra con Sharing. Mozione Fraccaro: tutti i portavoce comunali in azione

Facciamo squadra con Sharing. Mozione Fraccaro: tutti i portavoce comunali in azione

Il 25 luglio al Villaggio Rousseau vi abbiamo descritto una delle più importanti novità della funzione Sharing: la condivisione di atti tra diversi livelli istituzionali. Non più solo tra consiglieri comunali quindi. Ora Sharing ci permette di fare squadra anche con le azioni promosse dai portavoce nazionali od europei per portare in tanti comuni in modo coordinato opportunità che a volte rischiano di non essere colte immediatamente dai territori.

I consiglieri territoriali possono quindi diventare parte attiva delle tante buone idee che i nostri portavoce in Parlamento, in Europa o al governo stanno attuando.

Durante il Villaggio Rousseau vi abbiamo presentato i primi 2 atti di questo tipo. Ora siamo pronti a passare all’azione con il primo di questi atti (prossimamente attiveremo anche il secondo).

Riccardo Fraccaro, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ci propone di stimolare e verificare l’attuazione della norma che porta il suo nome, la c.d. norma Fraccaro che prevede mezzo miliardo all’anno per i Comuni per i prossimi 5 anni (dal 2020 al 2024, per un totale di 2,5 MLD) a fondo perduto!

Un’occasione unica per dare impulso a tutti i territori nell’ottica della sostenibilità e della crescita tramite opere che daranno lavoro alle nostre imprese migliorando nello stesso tempo il territorio e l’ambiente.

Infatti il fine di questi fondi è proprio quello di favorire la crescita nell’ottica della sostenibilità mediante la realizzazione di nuove opere tra le quali: risparmio energetico negli edifici pubblici, installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, riqualificazione e la messa in sicurezza degli edifici pubblici, delle strade e del patrimonio comunale, progetti per la mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

I fondi erogati ad ogni Comune variano in base al numero di abitanti e vanno rispettate alcune date precise.

Ora tocca a noi consiglieri comunali: verifichiamo che il nostro Comune abbia richiesto i fondi dell’anno scorso e di quest’anno (2019 e 2020) rispettando le date previste (la scadenza per quest’anno è il 15 settembre) e controlliamo che vengano utilizzati nel modo migliore. Assicuriamoci che vengano altresì richiesti i fondi disponibili per i prossimi 4 anni. Nella bozza di atto è anche possibile inserire proposte sull’utilizzo dei fondi previsti dal 2021 al 2024.

Riccardo Fraccaro ha preparato un’apposita interpellanza che potete modificare e adattare al vostro Comune. È già disponibile sulla funzione Sharing di Rousseau. Potete scaricarla da qui e depositarla nel vostro Comune.

Scrivete nei commenti della mozione su Sharing come è andata.

Partiamo tutti insieme e daremo un massiccio impulso a questa norma con la prima azione amministrativa di massa coordinata nella storia d’Italia! Un altro risultato di Rousseau che ora può creare una stretta collaborazione tra portavoce nazionali e i tantissimi portavoce territoriali in tutti i comuni!



Di Il Blog delle Stelle:

FONTE : Il Blog delle Stelle