Extension capelli: tutto quello che c’è da sapere prima di andare dal parrucchiere

Di Press Report:

Extension capelli: tutto quello che c’è da sapere prima di andare dal parrucchiere

È capitato a tutte di uscire dal parrucchiere con un taglio troppo corto, che proprio non riusciamo a sopportare, oppure semplicemente siamo fan dei capelli extra lunghi alla Rapunzel. In questi casi possono venire in nostro soccorso le extesion, cioè ciocche di capelli che si applicano sulla chioma e che ci permetteranno di avere una capigliatura folta e fluente, oltre che voluminosa. Prima di andare dal parrucchiere, però, è meglio saperne di più: ecco allora tutto ciò che devi sapere sulle extension, dalle tipologie, ai modi di applicarle, come prendersene cura e i costi. In questo modo potrete adattare le extension alle vostre esigenze cambiando il vostro look in modo consapevole.

Extension capelli: veri o sintetici?

La prima cosa da fare è scegliere quali ciocche applicare: ci sono quelle di capelli veri, più naturali e anche più costose, oppure di capelli sintetici, più economiche e dall’effetto meno naturale. Per scegliere le extension di capelli veri da acquistare, è importante sapere che le migliori sono quelle che provengono dall’India, seguite poi da quelle cinesi.  Altro elemento da valutare riguarda la tipologia delle extension: Remy o non Remy. Le Remy hair sono i ciuffi di extension che, dentro ogni ciocca, seguono la naturale direzione dei capelli dalla radice alla punta. Le non Remy, invece, sono le ciocche raccolte a terra dopo i tagli, sono quindi mescolate tra loro e non è possibile distinguere la direzione delle cuticole. In questi casi vengono solitamente sottoposti a un trattamento che aiuta a sciogliere i nodi e a rendere le extension di capelli veri più lucenti.

Quale tipologia di extension scegliere e durata

Le extension capelli si possono applicare in tanti modi diversi: le più semplici sono le extension con le clip, che è possibile provare anche a casa perché si possono togliere e rimettere. Si tratta della soluzione ideale per chi ama cambiare spesso look o pettinatura: attente però che è facile ottenere un risultato non naturale. Vi basterà fare un po’ di pratica per applicarle al meglio e confonderle con i capelli naturali.

Le extension con le micro ring sono l’ideale per chi ha i capelli sottili: il parrucchiere le fissa alla nuca con un piccolo anellino, su una piccola ciocca di capelli, oppure con del bioadesivo, con una leggera pressione. Gli anellini man mano scendono, a causa della naturale crescita dei capelli: durano circa un mese ma, se volete tenerle più a lungo, vi basterà ritornare dal parrucchiere che, aprirà gli anellini e li riposizionerà in alto.

Ci sono poi le extension capelli con cheratina: si tratta della soluzione più utilizzata dai parrucchieri perché donano un effetto naturale. Sono sicuramente le più costose, infatti il prezzo si aggira intorno ai 400 euro, ma possono durare fino a 5 mesi. In questo caso le ciocche di extension si applicano con cheratina riscaldata, che fa da collante. Una volta applicate le ciocche alla radice, il parrucchiere passerà una piastra apposita che scalda la cheratina, fissandola. In molti pensano che le extension con cheratina rovinano i capelli, in realtà non sono indicate solo per chi ha i capelli sottili, perché li farebbe diventare più fragili. In generale, comunque, le ciocche di extension con cheratina potrebbero soffocare i capelli a causa del peso, che possono poi spezzarsi più facilmente. Per questo si consiglia, una volta tolte, di lasciar respirare i capelli per un lungo periodo, prima di applicarle. Chiedete sempre consiglio al vostro parrucchiere di fiducia.

Tra gli ultimi trend c’è poi l’extension brasiliana, una tecnica che consiste nell’annodare le extension ai capelli veri, e dura circa 3 mesi. Altra novità è la tecnica africana che si applica intrecciando le extension ai capelli naturali: si creano delle treccine parallele con i propri capelli, su cui vengono “cucite” le ciocche di extension.

Come prendersi cura delle extension

Per trattare al meglio le extension, così da farle durare a lungo, bisogna prendersene cura ogni giorno e in modo corretto. Spazzolate le extension delicatamente per evitare di spezzarle, ma anche di farvi male: tenete in mano la ciocca e pettinate da metà lunghezza e fino alle estremità. Non lavate i capelli tutti i giorni, soprattutto se avete le extension con la cheratina, così da non indebolire la colla: alternate poi il lavaggio con acqua allo shampoo secco. Preferite l’asciugatura al naturale e, soprattutto se non avete applicato capelli veri, fate attenzione al calore di phon e piastre. Inoltre evitate di asciugare i capelli a testa in giù, per non appesantire le ciocche.

Quali sono i costi?

I costi delle extension dipendono da diversi fattori, come il materiale scelto, se veri o sintetici; la modalità di applicazione, quelle con la cheratina saranno più costose rispetto a quelle a clip o ad anelli; la fama del parrucchiere che ve le applicherà e la città in cui si trova: un parrucchiere conosciuto costerà di più, ma sarà più alto anche il prezzo che vi verrà chiesto in una grande città, piuttosto che in periferia. Per fare una stima, comunque, bisogna considerare che le extension alla cheratina hanno un costo che va dai 3 ai 5 euro a ciocca: calcolate che solitamente sui capelli vengono applicate dalle 80 alle 100 ciocche, quindi la spesa può aggirarsi tra i 300 e i 500 euro. In merito alle extension a clip e adesive, i prezzi sono molto più bassi: si parte infatti da circa 30 euro.

Fonte: Extension capelli: tutto quello che c’è da sapere prima di andare dal parrucchiere

L’articolo Extension capelli: tutto quello che c’è da sapere prima di andare dal parrucchiere proviene da Press Report.



FONTE : Press Report