Emergenza urgenza, necessario cambio di passo

“Raccogliamo l’appello dell’Associazione Anestesisti Rianimatori (AAROI EMAC FVG) per evitare che l’immobilismo e lo scarico di responsabilità, a cui assistiamo da anni, portino alla deriva del sistema regionale dell’emergenza urgenza”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai, rispondendo al vero e proprio grido di dolore del sindacato, a cui si sono associate anche altre sigle che rappresentano i lavoratori.

“Nonostante i numerosi annunci, siamo ancora in attesa del nuovo Piano dell’emergenza urgenza, considerato che quello in vigore, aspramente criticato dal centrodestra, è datato 2015 – continua Ussai -. Il modello attuale ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza e una sua revisione non può più essere rinviata. Da parte nostra, non sono mancate in questi anni le proposte per la riorganizzazione del sistema, ma non c’è mai stata la volontà di entrare nel merito delle questioni sollevate”.

“Ci auguriamo, quindi, che si arrivi al più presto a un nuovo Piano, auspicando che non sia il solito documento calato dall’alto, come nel caso degli atti aziendali – conclude il consigliere M5S -, ma che ci sia un fattivo coinvolgimento degli operatori che lavorano in prima linea”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia