Emergenza Covid-19: necessaria massima attenzione

Sono giornate molto impegnative per tutti noi, per tutto il Paese. L’emergenza sanitaria che stiamo affrontando ci sta mettendo alla dura prova. Solo un anno fa non avremmo mai neppure immaginato le sfide che ci attendevano. La curva epidemiologica non scende e gli ospedali stanno andando in affanno crescente, rischiamo il collasso.

Ora più che mai c’è bisogno di chiarezza ed onestà: solo negli ultimi due giorni abbiamo contato più di 72mila contagi e 756 morti. Sono numeri decisamente preoccupanti considerando che siamo arrivati ad oltre 2700 persone in terapie intensive.

Purtroppo non abbiamo tempo, le misure adottate vanno applicate con estrema attenzione ed efficacia. Bisogna essere ancora più restrittivi in alcune regioni, come la Campania ad esempio.

Può essere ancora ragionevole considerare delle azioni diversificate tra le regioni, ma questo dipende soprattutto dai comportamenti che mettiamo in atto. Ricordiamolo sempre, utilizzare la mascherina, mantenere le distanze e lavarsi spesso le mani non sono sciocchezze, rispettare le regole significa essere persone responsabili, cittadini consapevoli e soprattutto rallentare il contagio.

Ringrazio coloro che con il proprio lavoro stanno garantendo giorno e notte i servizi essenziali, i medici, gli infermieri, tutti gli uomini e le donne civili e militari della Difesa, le Forze dell’ordine e la Protezione civile.

Siamo in una guerra e l’unico nemico è il virus che va rallentato ed isolato. Siamo accanto ai cittadini e metteremo in campo tutti gli strumenti possibili a sostegno delle imprese, delle famiglie, dei lavoratori e delle attività più colpite dall’emergenza.

L’Italia tornerà più forte di prima. Ma ora bisogna essere uniti più che mai e utilizzare misure assolutamente stringenti sostenendo al tempo stesso i cittadini economicamente in difficoltà.



Di Angelo Tofalo:

FONTE : Angelo Tofalo