Elezioni regionali Lazio e Lombardia: apertura autocandidature

Di Movimento 5 Stelle:

Cari amici,

il 12 e 13 febbraio 2023 siamo chiamati a votare per l’elezione del Presidente e del Consiglio regionale del Lazio e della Lombardia.

Come per ogni elezione il MoVimento 5 Stelle consente ai propri iscritti di poter proporre la propria autocandidatura.

Pertanto, fatta salva la facoltà del Presidente di individuare modalità e i criteri per la formazione delle liste di candidati, ciascun iscritto, che ne abbia i requisiti, ha il diritto di poter avanzare la propria proposta di autocandidatura inderogabilmente

dalle ore12.00 di Martedì 20 DICEMBRE 2022
alle ore 22.00 di Giovedì 22 DICEMBRE 2022

Ciascun iscritto potrà avanzare la propria candidatura con le modalità indicate nel regolamento, approvato dal Comitato di Garanzia, che potete scaricare a questo link:

Regolamento contenente le specifiche tecniche di presentazione delle proposte di autocandidature alle elezioni regionali che si svolgeranno nell’anno 2023

È importante ricordare che:

  • Per proporre la propria autocandidatura ciascun iscritto dovrà accedere a questo LINK (o cliccare sulla voce di menu “candidature“) e accedere al proprio profilo personale;
    Il link sarà disponibili dalle ore 12.00 del 20.12.2022
  • La proposta di autocandidatura si intende relativa alla lista Provinciale presso cui ricade il Comune di residenza del proponente; il proponente potrà indicare una proposta di autocandidatura per una Provincia differente qualora in essa vi abbia domicilio personale o professionale e/o centro principale dei propri interessi; in tal caso dovrà allegare una apposita dichiarazione firmata, sotto la propria responsabilità (qui è possibile scaricare un modello di dichiarazione).
  • Il proponente potrà avanzare una sola proposta di autocandidatura, in ogni caso si riterrà valida solo l’ultima in ordine temporale che, di conseguenza, rende nulle le precedenti. (accedendo al proprio profilo personale potrà annullare la candidatura e proporne un’altra entro i termini previsti – ore 22.00 del 22.12.2022)

pena di inammissibilità della proposta di autocandidatura dovranno essere allegati i seguenti documenti (in formato .pdf):

  • il certificato penale del casellario giudiziale ex art. 24 T.U. (non sono validi i certificati rilasciati per “uso elettorale” o riferiti ad altri articoli del T.U.), rilasciato non oltre 90 gg antecedente la data delle votazioni, quindi il certificato deve recare una data successiva al 15 novembre 2022;
  • il certificato dei carichi pendenti ex art. 27 T.U. rilasciato non oltre 6 mesi antecedenti la data delle votazioni, quindi rilasciato in data successiva al 12 agosto 2022;
  • il curriculum vitae datato e firmato (i dati sensibili quali residenza, recapiti telefonici, e-mail devono essere oscurati);
  • copia del documento di identità.

In caso di ritardo da parte degli Uffici competenti nel rilascio dei richiesti certificati, l’interessato, in alternativa al certificato penale del casellario giudiziale e dei carichi pendenti, potrà produrre una propria autocertificazione sotto la propria responsabilità riproduttiva del contenuto dei certificati stessi (qui è possibile scaricare un modello di dichiarazione relativa ai procedimenti penali).
L’interessato dovrà comunque produrre i predetti certificati, a pena di esclusione, entro il termine e con le modalità che gli saranno successivamente indicate.

Gli iscritti che intendono proporre la loro candidatura
– dovranno accettare lo Statuto ed il Codice Etico del MoVimento 5 Stelle e condividerne totalmente il loro contenuto;
– non dovranno essere iscritti ad alcun altro partito o movimento politico;
– in caso di portavoce nazionale o regionale in carica, dovranno essere in regola con il pagamento dei contributi alla data di presentazione dell’autocandidatura, come dovrà risultare da apposita certificazione di regolarità contributiva rilasciata dal Tesoriere del Movimento 5 Stelle;
– non dovranno avere alcun procedimento penale a proprio carico, ancorché non definito, dal quale emergano elementi idonei a far ritenere la condotta lesiva dei valori, dei principi o dell’immagine del MoVimento 5 Stelle, a prescindere dall’esito e dagli sviluppi del procedimento penale stesso, e che accettino, ora per allora, le determinazioni che sul punto il Presidente riterrà di esprimere; costituisce condotta grave ed incompatibile con la candidatura la condanna, anche solo in primo grado, per qualsiasi reato commesso con dolo fatto salvo quanto previsto dal Codice Etico;
– nel caso in cui sia a conoscenza di indagini o procedimenti penali a suo carico dovrà allegare, entro il termine per la presentazione delle liste, un certificato rilasciato ai sensi dell’art. 335 del c.p.p., nonché i documenti relativi ai fatti contestati ed una breve relazione illustrativa dei fatti, con autorizzazione espressa alla pubblicazione di tali atti nell’ambito dello spazio riservato a ciascun candidato.
– non dovranno essere iscritti ad associazioni massoniche;
– alla data delle elezioni dovranno aver compiuto 18 anni;
– nel caso in cui ricoprano o abbiano ricoperto incarichi/ruoli di presidente, vicepresidente, tesoriere o segretario di organismi e/o enti di qualsiasi natura giuridica, pubblici o privati, commerciali o no profit, dovranno darne notizia, allegando dichiarazione in tal senso.
– dovranno impegnarsi fin dal momento della candidatura, sotto la condizione dell’accettazione della propria autocandidatura e della successiva propria elezione al Consiglio regionale, a onorare quanto previsto dall’art. 5 del Codice Etico, per quanto compatibile con il nuovo statuto e l’attuale organizzazione, o norma che dovesse succedere e a restituire parte della propria indennità al MoVimento 5 Stelle negli importi e con le modalità stabiliti dal/i Regolamento/i sul trattamento economico degli eletti vigente/i tempo per tempo.

Non potranno presentare la loro candidatura in conformità al voto degli iscritti del 25-26 luglio 2019 e del 13-14 agosto 2020:

  • coloro che ricoprano attualmente una carica elettiva, salvo che la stessa non abbia scadenza nell’anno 2022 o che si tratti di consiglieri comunali, municipali e/o Presidenti di Municipio in carica per il loro secondo mandato indipendentemente dalla scadenza dello stesso, o per i quali i consigli Comunali o Sindaci sono sottoposti a commissariamento al momento della presentazione della proposta;
  • coloro che abbiano svolto due mandati elettivi a qualunque livello istituzionale; è escluso dal conteggio del limite dei due mandati elettivi un mandato da consigliere comunale, municipale e/o Presidente di Municipio, già effettuato o da effettuare.

Non potranno, inoltre, presentare la loro candidatura coloro che abbiano tenuto condotte in contrasto con i principi, valori, programmi, nonché con l’immagine del MoVimento 5 Stelle, del suo simbolo e del suo Garante o siano stati parte ricorrente e/o parte attrice e/o parte convenuta e/o resistente in giudizi promossi da o avverso il MoVimento 5 Stelle e/o il suo Garante.



FONTE : Movimento 5 Stelle