EFFETTO “REDDITO DI CITTADINANZA”: MENO POVERI IN FILA ALLA CARITAS

Il Reddito di Cittadinanza sta aiutando circa 2 milioni e mezzo di persone in difficoltà e soprattutto sta contribuendo a ridurre la povertà che costringe a cercare un pasto caldo nelle mense della Caritas o ad aspettare con ansia la distribuzione del pacco alimentare che periodicamente le strutture diocesane consegnano alle famiglie con meno risorse.

In Sicilia, per la precisione a Palermo, una tendenza positiva è stata registrata dalle parrocchie: sono diminuite le file nei centri dove si forniscono generi alimentari proprio per effetto del Reddito di Cittadinanza, grazie al quale molte persone riescono a provvedere alle prime necessità in maniera autonoma.

Dati simili si registrano anche nelle regioni del Centro Nord, in cui sono concentrati il 40% dei beneficiari che percepiscono il Reddito e la Pensione di Cittadinanza.

Con queste due misure abbiamo ridato alle persone che sono state a lungo dimenticate, la possibilità di vivere una vita dignitosa e soprattutto una speranza: cittadini che, strappati dall’affanno quotidiano del sostentamento, possono dedicarsi ad altre attività come la ricerca di un lavoro, ad esempio, supportati dai Centri per l’Impiego.

In queste strutture, riformate grazie a migliaia di nuove assunzioni da noi fortemente volute, potranno avere un’opportunità per formarsi e reinserirsi nel mondo del lavoro e diventando, grazie a uno Stato finalmente amico, indipendenti dal punto di vista economico.

EFFETTO “REDDITO DI CITTADINANZA”: MENO POVERI IN FILA ALLA CARITAS - m5stelle.com - notizie m5s

L’articolo EFFETTO “REDDITO DI CITTADINANZA”: MENO POVERI IN FILA ALLA CARITAS sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini

(Visited 1 times, 1 visits today)