Edilizia, rivoluzione Green a firma 5 Stelle. Solo in Lombardia mezzo milione di investimenti.

Il Superbonus 110 spopola portando il Paese verso la modernità, l’efficienza e la sicurezza.

Promosso a pieni voti il Superbonus 110%, la manovra sulla ristrutturazione edilizia che in Italia sta spopolando portando benefici di efficienza e di maggior sicurezza.

I numeri continuano a crescere, segno che la manovra voluta dal Movimento 5 stelle funziona ed è soprattutto utile all’economia e ai cittadini italiani. I dati di ENEA, l’Agenzia Nazionale Efficienza energetica parlano chiaro. Alla data del 31 agosto 2021 risulta che solo in Lombardia ci sia stato un investimento medio pari a oltre 580 mila euro per i condomini e di 100 mila euro per gli edifici unifamiliari. E mentre in Lombardia il numero delle asseverazioni depositate è pari a oltre 5 mila (di cui 724 per gli edifici condominiali, a 2.270 per gli edifici unifamiliari e 2.122 per le Unità immobiliari funzionalmente indipendenti) in tutto il Paese, tra luglio e agosto, è stato raggiunto il miliardo e mezzo di lavori (quasi 6 mld il totale finora registrato), per quasi 43 mila cantieri aperti.

Questa manovra non solo ha migliorato e sviluppato l’economia edilizia: ha soprattutto consentito a tanti cittadini di migliorare le abitazioni, rendendole più sicure e meno impattati da un punto di vista ambientale. Sono ottimista sul futuro di questa iniziativa, il Superbonus continuerà infatti a riempire l’Italia di cantieri, proiettando il nostro Paese verso il futuro.

Con l’agevolazione del Superbonus lo Stato non fa debito, ma un importante investimento. Autorevoli studi hanno dimostrato come lo sconto praticato sui lavori riesca a ripagarsi in termini di nuove imprese che aprono, nuovi posti di lavoro che nascono e imposte versate all’erario.

In tal senso è prevista a stretto giro l’apertura di un tavolo istituzionale. L’obiettivo coinvolgere le principali categorie produttive ed avviare così la proroga della manovra fino a fine 2023.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa