E quindi uscimmo a riveder le stelle

Quando si attraversa un mare in tempesta e si approda ad un porto sicuro spira sempre il vento di una ritrovata serenità. Come quando Dante e Virgilio escono dalla selva oscura e finalmente ammirano di nuovo un cielo stellato. Come ieri sera, quando la piazza di Isernia si è riempita, sotto le stelle, dopo un anno e mezzo di pandemia, per accogliere l’uomo che durante la tempesta non ha mai mollato il timone. L’uomo che ha ricondotto prima l’Italia e poi il MoVimento 5 Stelle in un porto sicuro: il nostro presidente Giuseppe Conte.

Rispetto, stima, gratitudine. Ma soprattutto grande emozione. Giuseppe Conte a Isernia ha avuto un’accoglienza a dir poco speciale: è impossibile dimenticare il coraggio avuto da questo grande uomo nel mettere al primo posto il bene comune, prendendo decisioni difficili e mettendo radici solide per la ripartenza del Paese, anche nel momento più buio.

Soffia forte un nuovo vento di cambiamento

C’è tanta voglia di ripartire e cambiare le cose. Tanta voglia di tornare a parlare di Politica, con la P maiuscola. Quella vera, non quella dei palazzi, ma quella che si fa insieme. E a dirlo sono i cittadini che ieri sera ad Isernia hanno infiammato piazza Andrea D’Isernia per l’arrivo di Conte, qui con noi per discutere di tanti temi per il Paese, per il Molise e per il capoluogo pentro.

E allora il pensiero va prima di tutto all’uomo che, tanto in piena pandemia quanto ieri ad Isernia, ha dimostrato di saper essere guida e riferimento affidabile per tutti. Logico, semplice, concreto, ma una qualità su tutte: umano. Isernia, il Molise e l’Italia hanno bisogno di persone come lui, hanno bisogno di tornare ad essere guidati da persone oneste che siano in grado di rispondere realmente ai bisogni della gente. Persone come gli uomini e le donne del MoVimento 5 Stelle Isernia, e come il candidato sindaco Piero Castrataro.

Giuseppe Conte a Isernia, candidati M5SMino Bottiglieri, Giuseppe Conte, Castrataro

Isernia riparta dalle idee e dalle proposte concrete

Assicurare pari dignità personali e sociali; impegnarsi con concretezza per una svolta ambientalista nel solco di una transizione ecologica destinata a modificare in meglio le nostre abitudini nei prossimi trent’anni; cogliere l’opportunità del Recovery Fund e del Piano nazionale di ripresa e resilienza, garantendo che le risorse siano indirizzate soltanto nel verso giusto; cambiare e progredire, per fare sempre di più, partendo dalle nostre storiche battaglie. Giustizia, legalità, etica pubblica, buona amministrazione. Ma anche proteggere e assicurare, sempre, il diritto alla salute ai cittadini. Questi e tanti altri i punti nell’agenda politica del MoVimento 5 Stelle per offrire ad Isernia l’orizzonte di una città inclusiva e vivibile. Per offrire agli isernini la possibilità di scegliere, oggi, un futuro prossimo di sviluppo sostenibile per la città, per il resto della provincia e per l’intera regione, affinché nessuno debba rimanere più indietro.

Solo così il capoluogo di provincia potrà ripartire, guardando avanti con fiducia e dando una speranza ai suoi stessi figli. Insomma, è il momento di scegliere il futuro o di continuare a farci depredare da chi questo territorio lo ha prosciugato di risorse, energie, valori. Di scegliere che Isernia sia la prima tappa di un percorso di rinnovamento che permetta al Molise di voltare pagina sull’onda della forza delle idee, dei programmi e delle proposte concrete.

E alla fine poter dire ‘e quindi uscimmo a riveder le stelle’.



Di MoVimento 5 Stelle Molise:

FONTE : MoVimento 5 Stelle Molise