E con oggi sono 39 candeline! Come volano gli anni…

Grazie a tutti coloro che mi stanno telefonando e scrivendo messaggi in queste ore per farmi gli auguri di buon compleanno. Un ringraziamento speciale al mio staff, ai miei collaboratori che, nonostante stiano affrontando giornate particolarmente intense, molto dure, hanno comunque voluto regalarmi qualche minuto di spensieratezza con una torta fatta in casa (grazie Carmela, è davvero buonissima) e una bottiglia che aprirò però soltanto quando il peggio sarà passato. Sappiate che siete diventati per me una seconda famiglia.

Sto cercando di rispondere a tutti ma ne approfitto anche qui per un sincero ringraziamento. È l’ottavo compleanno che festeggio da deputato della Repubblica, il secondo da Sottosegretario di Stato alla Difesa. Ogni volta provo un’intensa emozione nel leggere i vostri messaggi di critica e di incoraggiamento, sono uno dei motivi che mi spinge a fare sempre meglio. Credetemi, sento la responsabilità che avete voluto in parte delegarmi come il primo giorno!

Anche oggi, come nei compleanni precedenti, sono lontano da casa, a lavoro in ufficio, questa volta per seguire tutte le attività delle nostre Forze armate in questo momento di assoluta emergenza. Come Governo stiamo già lavorando da giorni per organizzare la fase 2 ma sia chiaro a tutti che siamo ancora in piena fase 1 dell’emergenza e che dobbiamo quindi porre la massima attenzione senza commettere leggerezze. Questo maldetto coronavirus è forte e sta mietendo centinaia di vittime al giorno in Italia, decine di migliaia nel Mondo. Non ce ne libereremo facilmente ma sono certo che presto finirà.

È un momento delicatissimo per il nostro Paese, tutti noi stiamo pagando la violenza di questo virus. Non dobbiamo però mai perdere di vista le priorità. L’obiettivo primario è tutelare le categorie maggiormente colpite, le persone più fragili dal punto di vista sia della salute che economico.
Il mio pensiero anche oggi va a tutti i familiari delle vittime, molti dei quali non hanno nemmeno potuto dare l’ultimo saluto ai propri cari, e a tutti coloro che soffrono. Dobbiamo tenere duro e continuare a fare sacrifici per salvare quante più vite umane è possibile.
Nel frattempo dobbiamo fare i conti con le fortissime conseguenze economiche che trascinerà con se questa pandemia, una crisi davvero senza precedenti che necessita soluzioni coraggiose e unità di intenti sia a livello nazionale che europeo.
Professionisti, imprenditori, lavoratori, piccole e medie imprese che stanno lottando per non soccombere ormai si sono ritrovati con l’acqua alla gola e hanno bisogno di misure coraggiose e serietà nella gestione degli strumenti messi in campo. Non molliamo! Il governo sta ascoltando tutti per mettere in atto ogni provvedimento utile a far fronte a questa incredibile difficoltà ma è necessario che ognuno faccia la propria parte.

Infine voglio ringraziare di cuore tutti gli uomini e le donne, civili e militari, delle nostre Forze armate che oggi mi onoro di rappresentare pro tempore. State facendo un lavoro incredibile, davvero incredibile, che è sotto gli occhi di tutti.

Il Paese è orgoglioso di Voi! ??



Di Angelo Tofalo:

FONTE : Angelo Tofalo