DIRITTO ALLA SALUTE SIA CERTO PER TUTTI. AL VIA RIFLESSIONE CON FORZE POLITICHE

Di Dalila Nesci:

Prendere atto che oggi il diritto alla salute non viene garantito allo stesso modo in tutto il territorio italiano è doveroso, ma la sola consapevolezza non basta. Il nostro Paese ha una sanità a due velocità, ed è necessario che il Governo intervenga per ridurre le forti disuguaglianze in termini di prestazioni sanitarie. Mira proprio a questo la risoluzione a mia prima firma, di cui sono stati avviati oggi i lavori in commissione Affari sociali, perché la sanità pubblica non può essere considerata un lusso ed è profondamente ingiusto che le persone siano costrette ad emigrare fuori dalla propria Regione per curarsi o, peggio ancora, a rinunciare alle cure. Modificare la situazione attuale non è un lavoro semplice: serve, innanzitutto, l’impegno di tutte le forze politiche. Una riflessione ampia e condivisa, anche ascoltando e recependo le indicazioni degli esperti del settore e delle Regioni. Inoltre è fondamentale studiare criteri più giusti con i quali rispondere ai bisogni dei singoli territori senza invocare contrapposizione fra aree del Paese. È evidente, purtroppo, che gli attuali criteri di riparto del Fondo sanitario nazionale non sono sufficienti a garantire a tutti un livello sufficiente di prestazioni sanitarie. Mi auguro che tutto l’arco parlamentare si faccia carico di trovare le migliori soluzioni con lungimiranza e capacità di mediazione politica.

L’articolo DIRITTO ALLA SALUTE SIA CERTO PER TUTTI. AL VIA RIFLESSIONE CON FORZE POLITICHE sembra essere il primo su Dalila Nesci.



FONTE : Dalila Nesci

(Visited 1 times, 1 visits today)