Diritti umani, dal Parlamento primo passo per una vera commissione indipendente

Il Parlamento compie un primo passo per una vera commissione indipendente sui diritti umani. Poco fa, in commissione, abbiamo dato l’ok al testo presentato dalla relatrice Macina.
Dopo anni di ritardi delle istituzioni e di battaglie della società civile, finalmente diamo attuazione a una risoluzione adottata nel 1993 dalle Nazioni Unite e affidiamo a un organo indipendente il compito di contrastare le discriminazioni. Nel testo rientrano anche i principi e gli obiettivi di una mia proposta di legge che riguarda il ruolo dell’Unar, oggi sotto il controllo del Governo. Quest’ufficio continuerà a promuovere le politiche contro le discriminazioni, ma le funzioni di tutela e di assistenza passeranno alla nuova commissione che vogliamo istituire.

Mi auguro ci sia collaborazione da parte delle opposizioni. Ricordo che nel 2011 il governo Berlusconi, sostenuto anche dalla Lega, presentò un disegno di legge proprio con lo stesso obiettivo. Venne approvato al Senato, ma si fermò alla Camera.
Ora uniamo le energie!

Qui il testo:

Download (PDF, 384KB)



Di Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali:

FONTE : Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali