Finalmente assegnata la delega per la vicenda #Deiulemar

Almeno nove anni abbiamo dovuto attendere che le istituzioni locali facessero qualcosa di significativo per la vicenda #Deiulemar. Per questo sono contento che il sindaco abbia istituito la delega per la vicenda Deiulemar assegnata al consigliere Vincenzo Salerno con cui lavorerò fianco a fianco, creando una sinergia reale tra parlamento e comune.

Pensare che sia tardi per agire non è nello stile di chi è testardo nel perseguire in Italia verità e giustizia, quella che meritano i 13 mila truffati dalla società Deiulemar per 780 milioni di euro.

Tre i punti che ho suggerito e che Vincenzo ha già preso in carico e spero che presto lo faccia il sindaco:
1) Inviare una lettera del Sindaco della Citta di Torre del Greco al ministro dell’Economia Daniele Franco;
2) Scrivere una lettera indirizzata alla Presidente della Commissione Banche Carla Ruocco per chiedere di audire le istituzioni e i comitati dei truffati;
3) Dare il via a una petizione popolare nei comuni di Ercolano, Torre del Greco, Torre Annunziata e Monte di Procida per chiedere a gran voce la calendarizzazione della proposta di legge in grado di ristorare i truffati. Inviando tale petizione al Presidente della Commissione Finanze, Luigi Marattin di Italia Viva, lo stesso partito del sindaco di Ercolano che spero sosterrà l’iniziativa;

Le famiglie del sud rimaste vittime di questa truffa e che in molti casi hanno perso tutto, hanno subito una ferita gravissima, causata da predatori che hanno finito per affossare società ed economie già fragili. Ed è per questo che la nostra risposta c’è stata, c’è e ci sarà sempre e sarà sempre più forte.
Forse qualcuno si augurava una resa, ma noi siamo ancora qui a chiedere giustizia, dimostrando che abbiamo la volontà e la capacità di reagire per costruire un futuro diverso per la città metropolitana di Napoli.


Luigi Gallo