DECRETOSOSTEGNI: 32 MILIARDI PER FAMIGLIE, IMPRESE E PROFESSIONISTI

Nel Decreto Sostegni abbiamo messo al centro la protezione dei lavoratori e il sostegno a famiglie, imprese e professionisti.

Nello specifico, si tratta di 32 miliardi che serviranno a:

• supportare le imprese che hanno avuto cali di fatturato;

• finanziare l’anno bianco per autonomi e partite iva;

• investire nella sanità per la campagna vaccinale e supportare il personale sanitario;

• finanziare la cassa integrazione, il Reddito di Emergenza e il Reddito di Cittadinanza;

• potenziare sanità e trasporto locale per regioni e comuni;

• dare indennizzi agli stagionali del turismo e dello sport;

• rinviare le cartelle esattoriali;

• supportare il settore fieristico italiano in ambito nazionale e internazionale.

Tale provvedimento rappresenta solo un primo passo, cui ne seguiranno altri, già con il prossimo Documento di Economia e Finanza, previsto in aprile.Supportare le imprese, che stanno vivendo un grave momento di difficoltà, vuol dire sostenere l’economia reale: a breve, infatti, sarà necessario mettere in campo interventi ancora più mirati per far ripartire il sistema produttivo italiano.

Quello di oggi è un punto di inizio, adesso lavoriamo subito a un nuovo scostamento di bilancio per aiutare lavoratori, commercianti e famiglie in difficoltà: continueremo in questa direzione, come abbiamo fatto fino ad oggi, per far uscire il Paese dalla pandemia.