DECRETORILANCIO: MISURE A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE

DECRETORILANCIO: MISURE A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE

Con il Decreto Rilancio il Paese si dota degli strumenti necessari per ripartire in sicurezza e rilanciare la sua economia, attraverso un provvedimento unitario e organico che stanzia 155 miliardi di euro in termini di saldo netto da finanziare e 55 miliardi in termini di indebitamento.

Nel provvedimento sono contenute una serie di misure a sostegno delle famiglie italiane che non solo rafforzano e prolungano molti interventi del #CuraItalia, aiutando i genitori lavoratori e assicurando la necessaria liquidità attraverso la certezza del reddito e la sospensione dei versamenti fiscali e contributivi, ma introducono nuovi strumenti come il #RedditodiEmergenza destinato ai nuclei familiari più in difficoltà e importanti stanziamenti per allargare le tutele sociali, affinché l’emergenza non pesi sulle famiglie e sulle condizioni di vulnerabilità.

Tra i principali interventi a favore delle famiglie: abbiamo rinnovato il congedo parentale retribuito di 15 giorni per chi ha figli fino a 12 anni, e previsto voucher per acquisto servizi di baby sitting che potrà essere utilizzato anche per l’iscrizione ai centri estivi, potenziati a loro volta con il rifinanziamento del Fondo per le politiche della famiglia, da 150 milioni di euro. Per i lavoratori dipendenti del settore sanitario, con uno stanziamento di circa 680 milioni, il bonus aumenta da 1.000 a 2.000 euro.

Come per i dipendenti del settore pubblico per i quali il lavoro agile è già previsto come forma ordinaria di lavoro, i dipendenti del settore privato con un figlio minore di 14 anni hanno diritto allo smartworking.

Potenziato i Fondi per l’assistenza e i servizi per le disabilità: vengono destinati 150 milioni complessivi per il potenziamento dell’assistenza, dei servizi e i progetti di vita indipendente per le persone con disabilità gravissima e non autosufficienti gravi e per il sostegno di coloro che se ne prendono cura, in conseguenza della emergenza epidemiologica da #Covid19.

È incrementato di ulteriori dodici giornate il numero di giorni di permesso retribuito riconosciuto dalla normativa vigente per l’assistenza di familiari disabili e coperto da contribuzione figurativa (i cosiddetti “permessi ex legge 104/92”).

Reddito di Emergenza per famiglie con componenti con disabilità: alle famiglie in difficoltà viene riconosciuta, con una spesa di circa 1 miliardo di euro, questa forma di sostegno straordinaria, erogata in due quote con un valore compreso per ciascuna fra 400 e 800 euro (840 euro a famiglie con componenti in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza).

C’è ancora molto da fare, ma stiamo lavorando con impegno e determinazione per garantire un’adeguata protezione sociale a tutte le famiglie.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini

(Visited 3 times, 1 visits today)