DECRETORILANCIO: EROGATI GIÀ 5,2 MILIARDI A FONDO PERDUTO PER LE PARTITE IVA

DECRETORILANCIO: EROGATI GIÀ 5,2 MILIARDI A FONDO PERDUTO PER LE PARTITE IVA

Ammontano a circa 5,2 miliardi i contributi a fondo perduto, previsti dal Decreto Rilancio, già erogati dall’Agenzia delle entrate ai titolari di partita Iva che ne hanno fatto richiesta.

Il contributo a fondo perduto spetta ai titolari di partita Iva che esercitano attività d’impresa e di lavoro autonomo, o titolari di reddito agrario, (con ricavi e compensi non superiori a 5 milioni di euro), ed è commisurato alla diminuzione di fatturato subita a causa dell’emergenza epidemiologica.

Altro requisito, è l’aver avuto un ammontare di fatturato relativo al mese di aprile 2020 inferiore ai due terzi rispetto a quello conseguito nel mese di aprile 2019 (questi limiti non operano per chi ha iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019, per chi ha il domicilio fiscale o la sede operativa in un Comune colpito da eventi calamitosi, né per coloro che operano in luoghi in cui è stato dichiarato lo stato di emergenza già dal 31 gennaio 2020)

Il contributo, inoltre, non concorre alla formazione della base imponibile delle imposte sui redditi e del valore della produzione netta ai fini dell’Irap.

Per chi non l’avesse ancora fatto, c’è tempo fino al 13 agosto per presentare l’istanza, esclusivamente in via telematica.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini