DA CHE PARTE ANDREMO?

Niente, non riesco a mettere insieme il programma del Movimento con quello del PD, ho provato più volte, ma le caselle non si toccano mai!

Ho scritto: Legge sul Conflitto d’interessi, ci ho pensato un poco e l’ho cancellata, magari mi sbaglio.

Poi ho scritto: Acqua pubblica, ci ho pensato un poco, e l’ho cancellata, magari mi sbaglio.

Ancora ho scritto: “legge sulla trasparenza dei finanziamenti alle fondazioni, con nomi e cognomi dei finanziatori e le cifre donate. Ci ho pensato un poco, e poi l’ho cancellata.

Ho insistito: abolizione legge Gasparri e riforma della Rai. Ho cancellato anche questa.

Mi sono preso una pausa, ho chiesto al mio gatto su quali temi possiamo mai convergere con il PD, ha sbadigliato e si è girato sull’altro fianco.

Ho ripreso il foglio con tutte cancellature e ho scritto: Legge sul salario minimo a 9 euro l’ora, forse su questo…, ma poi l’ho cancellato!

Non mi sono arreso: Revoca concessioni ai Benetton! E su questo cazzo il PD converrà!? Il gatto mi ha guardato come dire: cancella, cancella!

Avevo ancora un po’ di spazio bianco sul foglio, privo di cancellature, ci ho scritto altre cose: stop finanziamento all’editoria! Stop vendita armi all’Egitto! Stop Trivelle! Stop Plastica! Stop nomine politiche nella sanità! Stop soldi pubblici ai privati! Ho disegnato anche qualche pene e diversi teschi!

Ho sentito Leo sbuffare: “e bastaaaaa, sei masochista, ma questo con chi lo vorresti fare con il PD!?”
Non ho mai sentito Leo ridere così tanto, credevo si sentisse male, ho dovuto sgridarlo: “smettila che chiamo il veterinario!” Non ha mai sopportato quel termometro dietro!

Ci siamo calmati, lui è andato a farsi un caffè, è un fumatore incallito, mentre io ho pensato: magari, Giuseppe Conte imporrà dei temi che adesso mi sfuggono, non credo si potrà fare una campagna elettorale parlando solo del 2050!? Qualcosa devi promettere tra il presente e il futuro? Che ne so, butta fuori qualcosa come: “arresteremo Matteo Messina Denaro, butteremo la chiave per i boss dei delitti di mafia!” Anche qui Leo mi ha guardato con un’espressione che non vi dico, ho compreso il suo disappunto, ho provato a fargli capire che i diritti dell’uomo…, la corte europea che impone…, la pena come redenzione…, non ha compreso il mio ragionamento, ha fatto la sua cacca nella lettiera e mi ha guardato miagolando, lo conosco è un tipo pratico, mi ha segnalato che l’Europa non può imporre un cazzo all’Italia, che ha pagato con migliaia di morti la lotta contro la mafia, certi discorsi sui diritti dell’uomo vanno bene in Norvegia, Danimarca, Svezia, anche in Italia, ma non sulla mafia.

Ha ragione Leo, l’Italia non deve mollare su questo fronte.

Ho smesso di scrivere, non è mio compito fare il programma del Movimento che vada bene al PD e quello del PD che vada bene al Movimento, ormai la strada è quella, dicono tutti, da soli non andremo da nessuna parte, chissà da che parte andremo insieme, sperando che gli italiani non ci mandino nella parte che non mi auguro.


Bruno Fusco