Covid19: 650 mila vittime e 17 milioni di contagiati smentiscono Sgarbi, Salvini e Bocelli.

Covid19: 650 mila vittime e 17 milioni di contagiati smentiscono Sgarbi, Salvini e Bocelli.

Convegno organizzato da Sgarbi sul negazionismo da Covid; ospiti Salvini e Bocelli. Considerati gli illustri virologi a relazionare (il promotore è simbolo di opportunismo per antonomasia, uno è senatore in una forza politica fra le più infide, l’altro canticchia spaghetti e mandolino per italiani all’estero), potremmo farci una risata grassa, invece i loro interventi inondano di offese gravissime i parenti delle attuali 650mila vittime e 17 milioni di contagiati. Sgarbi dichiara che il virus è sparito e i morti giornalieri sono frutto di cospirazioni governative. Salvini, nell’accozzaglia di numeri e dati buttati a caso, cova malessere dietro una faccia ebete, cioè quella di sempre. Bocelli ammette “Sono stato umiliato dal lockdown, rimanere chiuso in casa feriva la mia libertà; troppo allarmismo, anche perché non conosco nessuno finito in rianimazione”. Caro Bocelli, la prossima volta che terrai un concerto abbi il coraggio di ripetere esattamente quelle parole. Se seguiranno secchiate di fischi non disperare, un futuro come testimonial della Lega è assicurato.

di Alberto Giardini