Covid-19 per la Lega il governo copia: Non sentivo certe scuse da scuola media.

Covid-19 per la Lega il governo copia: Non sentivo certe scuse da scuola media. Preoccupati dall’incapacità di Regione di prendere decisioni.

L’ultima risposta della Lega alla pandemia in atto è dire ai lombardi che il Governo copia. Parole che arrivano dopo il se chiudo io devono chiudere tutti di ieri. Un livello di strategia che non sentivo dai tempi della scuola media inferiore. Fortunatamente il governo non ha mai copiato la sciagurata gestione dell’emergenza di Regione Lombardia altrimenti avremmo avuto: test sierologici negati, mascherine pannolino, finte donazioni e bonifici a cognati, ordini d’acquisto sbagliati, scarsità di vaccini antinfluenzali e la strage nelle RSA in tutta Italia.Lombardia

I lombardi sanno bene che la Giunta regionale in questi mesi non ha fatto nulla in ottica di prevenzione della seconda ondata emergenziale.

Del resto fino a due settimane fa il leader della Lega, quello che ha passato l’estate fra comizi e selfie senza mascherina per cui la seconda ondata nemmeno sarebbe mai arrivata, veniva in Regione Lombardia per dettare la linea al governatore. C’è stata una totale mancanza di un piano sanitario territoriale è mancata la strategie delle tre T, testare trattare e tracciare, tanto raccomandate. Manca la medicina territoriale, smantellata da anni di tagli del centrodestra. Ancora oggi le persone a casa aspettano senza riscontro l’esecuzione dei tamponi. Regione è stata immobile e oggi grida: governo copione! Questi sono gli stessi che per anni si sono riempiti la bocca di parole come autonomia e oggi si dimostrano incapaci di prendere decisioni.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa