Continuano i disagi sulla fornitura di gas in montagna

“Perché la Regione non risponde ai sindaci che segnalano da anni disservizi nella fornitura di gas?  Come intende risolvere il problema?”. Lo chiedono i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo e Ilaria Dal Zovo, dopo l’ennesima segnalazione del sindaco di Cimolais che lamenta diverse criticità nel servizio.

“Quanto riporta il sindaco descrive una situazione in cui ci si trova nelle mani di un privato che fa il bello e il cattivo tempo – sottolineano i portavoce pentastellati -. Ma la convenzione è stata firmata da due parti, quindi il privato fa i suoi interessi ma, dall’altra parte, la Regione tutelare i suoi cittadini e far rispettare gli impegni assunti con quell’accordo”.

“Nel febbraio del 2020 è stata approvata una nostra mozione che chiedeva alla Regione di attivarsi, per quanto di sua competenza, in modo da garantire un servizio equo, di prossimità e di qualità nelle zone montane del territorio del Friuli-Venezia Giulia, nel rispetto degli impegni originariamente assunti con i Comuni attraverso la convenzione” ricordano i consiglieri M5S.

“In quell’occasione, l’assessore Scoccimarro aveva assicurato che erano in corso le opportune verifiche relative alla situazione più volte segnalata dai sindaci. Evidentemente, però – concludono Dal Zovo e Sergo -, l’attività della Regione non è stata sufficiente a evitare i disagi che continuano a verificarsi. In mancanza di risposte ai sindaci, cercheremo di ottenerle attraverso l’ennesima interrogazione”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia