Consiglio dei ministri delle politiche giovanili a Bruxelles

Oggi a Bruxelles nel consiglio dei ministri delle politiche giovanili, abbiamo discusso di spazi civici sicuri, inclusivi e aperti per i giovani. Aggregare per permettere lo sviluppo di percorsi di Cittadinanza attiva in tutti gli stati membri.

Con l’occasione ho incontrato in bilaterale la Commissaria UE per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, Gabriel, in vista delle progettualità legate al 2022 anno europeo dei giovani e al lancio della consultazione dedicata ai giovani Italiani e dei Balcani occidentali sul futuro dell’Europa, tema che la Commissaria segue da vicino. Ho avuto modo inoltre di avviare un dialogo con la Direttrice Generale dellEAC Christophidou sull’impatto delle politiche rivolte ai giovani e sullo sviluppo di indicatori nel quadro della strategia UE per i giovani e del Covige.