Conflitti istituzionali non fanno bene alla nostra scuola

“Abbiamo chiesto l’audizione per capire la situazione alla vigilia del nuovo anno scolastico, consci dei tanti problemi legati alla pandemia. Non ci aspettavamo di scoperchiare un vaso di Pandora”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Mauro Capozzella, alla luce dell’assenza della direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Daniela Beltrame, all’audizione convocata oggi in VI Commissione.

“Stando alle parole del presidente della Commissione, Giuseppe Sibau, Beltrame avrebbe definito ‘inutile’ la sua presenza oggi in Consiglio regionale – sottolinea Capozzella -. Una situazione che non può passare inosservata e sotto traccia, su cui chiediamo all’assessore Rosolen di fare chiarezza. Perché se c’è in atto un conflitto istituzionale occorre risolverlo, tanto più in una fase così delicata per la nostra scuola”.

“La nostra richiesta di fare il punto della situazione in vista del ritorno a scuola è stato dettato da varie criticità, a cominciare dalle richieste di congedo segnalate dai presidi – ricorda il consigliere M5S -. Ma l’assenza dell’Ufficio scolastico regionale ci ha lasciati senza risposta su eventuali disservizi legati a questo fenomeno e alla presenza di un 10% di personale scolastico non vaccinato”.

“Dall’audizione è emersa anche l’assenza di protocolli legati ad eventuali casi di contagio tra gli studenti, tenuto conto che il 41% dei ragazzi tra i 12 e i 19 anni non hanno ricevuto nemmeno la prima dose, così come è stata confermata una difficoltà nel tracciamento – conclude Capozzella -. Questioni ancora senza risposte chiare e che di certo non possono trovare soluzione attraverso gli sgarbi istituzionali”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia