CONDANNATO IL COMUNE DI GROTTE:  NON HA GARANTITO L’ASSISTENZA AI DISABILI

CONDANNATO IL COMUNE DI GROTTE: NON HA GARANTITO L’ASSISTENZA AI DISABILI

Le competenze degli Enti Locali in tema di integrazione scolastica oltre a essere previste dalla legislazione nazionale (artt. 42 e 45 d.P.R. n. 616/1977, art. 315 d.lgs. n. 297/1994) sono confermate dalla normativa regionale siciliana (art. 10 L.R. n. 68/1981, art. 22 L.R. n. 15/2004 e art. 6 della L.R. n. 24/2016).

Lo scorso 9 ottobre del 2019 sono stati presentati da alcuni cittadini i ricorsi, contro la condotta omissiva dell’Ente, finalizzati all’ottenimento dell’assistenza per l’autonomia e la comunicazione di 20 ore settimanali richieste in favore degli alunni rappresentati, anziché le 10 concesse dal Comune di Grotte.

Pochi giorni dopo, il 21 ottobre 2019, il Sindaco pro-tempore, Alfonso Provvidenza, ha autorizzato, con delibera di giunta n. 104, a proporre opposizione al ricorso.

Mentre i bambini hanno continuato a vedere negato un diritto, nel frattempo con determina dirigenziale del n. 788 del 30 ottobre 2019 è stato nominato dall’Ente un Avvocato.

Apprendiamo, senza stupore alcuno, che il Giudice del Lavoro del Tribunale di Agrigento, ha condannato il Comune di Grotte al pagamento di tutte le spese processuali in favore dei legali dei proponenti il ricorso.

Con delibera n. 63 del 2020 è effettuato il prelievo dal fondo di riserva, art. 176 D.Lgs n. 267/2000, la somma complessiva di 3.900,00 destinandola ad integrazione del capitolo “Spese per liti e arbitraggi e consulenza a tutela delle ragioni del Comune”, per il pagamento di tutte le spese relative alle sentenze di condanna del Giudice del Lavoro di Agrigento emesse con Ordinanze nn.rr. 2914/2019, 2915/2019, 2917/2019 3 3208/2019. Si legge nella stessa delibera, che con il prelievo proposto “sono assicurati gli equilibri finanziari del bilancio di previsione 2019.2020 e rispettato il pareggio di bilancio”.

La condanna alle spese segue la soccombenza in Giudizio: il Comune ha perso la causa e per di più è stato condannato alle spese, peraltro non indifferenti.

Pessimo il risultato finale: per avere riconosciuto un diritto, negato gli alunni disabili, si è reso necessario un ricorrere al Giudice!




Di Grotte 5 Stelle:

FONTE : Grotte 5 Stelle

(Visited 1 times, 1 visits today)