Concorsi: ecco il bando-tipo per Area III

Concorsi efficienti e un reclutamento di personale di qualità rappresentano il futuro della Pa. Funzione pubblica ha troppo spesso calato dall’alto molte direttive e indirizzi alle amministrazioni, salvo poi sovente “abbandonarle” a loro stesse.

Sono convinta invece che il Dipartimento possa e debba avere un ruolo centrale di coordinamento, accompagnamento e sostegno nei processi di trasformazione e innovazione, specialmente verso gli enti più piccoli. È con questo spirito che ho chiesto la predisposizione di bandi-tipo per agevolare, rendere più rapido ed efficace il reclutamento di nuovo personale e nuove competenze.

Oggi, dopo il bando-tipo per il personale di Area II, è stato pubblicato quello per il personale di Area III. Oltre alla procedura completamente informatizzata e all’utilizzo dell’identificazione tramite Spid, vi è la richiesta di competenze linguistiche di livello almeno B1 e i quiz situazionali, prove logico-deduttive e spazio alle soft e life skill, che potrebbero occupare il 15% del totale dei quesiti somministrati.

Il potere centrale non può dare solo regole e poi voltarsi dall’altra parte.



Di Fabiana Dadone:

FONTE : Fabiana Dadone